Radio: l’indagine Radio Monitor di Eurisko riscrive la mappa degli ascolti italiani

Pubblicati gli attesissimi dati dell’indagine Radio Monitor dell’istituto Eurisko. La classifica è a dir poco deflagrante, se posta a confronto con l’ultima Audiradio.

Nel merito, al primo posto assoluto, troviamo RTL 102,5 che però distacca il competitor Radio Dee Jay di circa 1,3 mln di teste (6.654.000 contro 5.356.000). Uno smacco per la radio di Linus, che si trova ora nell’inconsueta situazione di essere tallonata da Radio 105 che mai aveva fatto registrare un ascolto superiore ai 5 milioni di utenti con la vecchia Audiradio (esattamente ne conta 5.026.000). E’ vero che non si dovrebbero paragonare mele con pere, ma fa comunque un certo effetto trovare un’antica numero uno quale RDS relegata al quarto posto, con “soli” 4.719.000 ascolti, comunque superiori ad una terremotata Radiouno che si posiziona al 5° posto assoluto con 4.585.000, ben lontana dai fasti Audiradio, quanto dominava il comparto. Ora invece la regina decaduta è tallonata da Radio Italia, con 4.203.000 utenti, seguita a grande distanza (1 mln di ascolti) da Radiodue, con 3.188.000 teste, che a sua volta distanzia di 940.000 ascoltatori Virgin Radio (2.248.000), prossima a R 101 (2.203.000). Variazioni minime rispetto ad Audiradio si censiscono per Radio 24, che si colloca a quota 1.903.000, in prossimità al dato di Kiss Kiss (1.836.000). Ulteriore sorpresa (rispetto alla precedente indagine) per m2o, che cataloga un ottimo risultato segnando 1.667.000 ascolti, addirittura superiori a quelli di Capital, che insieme a Dee Jay, appartiene allo stesso gruppo editoriale (Elemedia) e segna 1.579.000 utenti. Seguono Radio Maria (1.519.000), le calanti RAI 3 (1.435.000) e soprattutto RMC, che precipita a 1.270.000 utenti e il solito fanalino di coda Radio Radicale con 316.000 ascolti. (E.G. per NL)
 
printfriendly pdf button - Radio: l’indagine Radio Monitor di Eurisko riscrive la mappa degli ascolti italiani