Radio. Morto Peppino Caldarola: fondò la rete nazionale Italia Radio (ora m2o)

Peppino Caldarola

E’ morto questa mattina al Policlinico Umberto I di Roma, dopo breve malattia, all’età di 74 anni, Peppino Caldarola.

Una vita nella Sinistra

Prima dirigente del Partito Comunista a Bari, poi deputato per due legislature del Gruppo L’Ulivo, era stato il fondatore e primo direttore di Italia Radio, la rete nazionale interconnessa voluta dal PCI. Partendo dal nucleo di Radio Regione di Milano e di altre emittenti locali della Sinistra italiana, Caldarola volle esprimere con Italia Radio la volontà del PCI di contrapporsi a livello nazionale a Radio Radicale come organo di informazione di partito.

italia radio - Radio. Morto Peppino Caldarola: fondò la rete nazionale Italia Radio (ora m2o)Gli anni 90

Dopo lo scioglimento del Pci, Caldarola aveva aderito al Partito Democratico della Sinistra e, successivamente, ai Democratici di Sinistra. Dal 1996 al 1998 e dal 1999 al 2000 è stato direttore del quotidiano l’Unità.
Italia Radio fu successivamente ceduta al Gruppo L’Espresso per la realizzazione del prodotto dance m2o. (E.G. per NL)

printfriendly pdf button - Radio. Morto Peppino Caldarola: fondò la rete nazionale Italia Radio (ora m2o)
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Radio. Morto Peppino Caldarola: fondò la rete nazionale Italia Radio (ora m2o)

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL