Radio. Parte il 12/09 la superstation italo-cinese Radio We

Con la nuova  stagione radiofonica entra nel vivo il progetto di Radio We, la superstation italo-cinese nata in sordina a dicembre 2015 e diffusa su gran parte delle infrastrutture diffusive di Radio Classica (della Class Editori, che rimane diffusa in diverse aree della Lombardia) e di Radio Milano (della Mediatech, che già veicolava il prodotto pure italo-cinese Radio Globale), con un potenziale di utenza di 14 mln di abitanti.

Diffusa in Lombardia e Piemonte (89,800 MHz a Milano e Pavia, 89,700 MHz a Lecco, Monza Brianza, Varese, Como, Novara, 89,600 MHz a Pavia, 98,700 MHz a Torino), Veneto (92,150 MHz a Verona) Liguria (101,100 MHz a Genova), Toscana (99,400 MHz a Firenze), Roma e Latina (89,500 MHz),  Puglia (105,000 MHz a Bari), Sicilia (99,500 MHz a Palermo), dopo oltre 8 mesi in sostanziale  stand-by editoriale, Radio We avvierà il nuovo palinsesto sotto la direzione di Felice Filippini il 12/09/2016. "Per l’occasione ri-facciamo la radio – commentano dall’emittente – Torniamo indietro nel tempo di 50 anni. Mettiamo in scena il 12 settembre del 1966 e ci chiediamo: se la radio privata in Italia fosse nata nel 1966 oggi come sarebbe?". Fermi restando i contributi informativi, la selezione musicale sarà il fiore all’occhiello dell’emittente: "Il bilanciamento quotidiano di Radio We è composto per il 90% dall’offerta musicale e voce per il 10%. Il palinsesto offre una playlist di classic hits: canzoni senza tempo che prendono le mosse dal rock’n’roll anni ’50 e ’60, passando per il soul e il funky dei decenni successivi fino ad arrivare a musicisti di spicco del panorama rock contemporaneo". (E.G. per NL)

printfriendly pdf button - Radio. Parte il 12/09 la superstation italo-cinese Radio We