Radio-Tv: intesa tra concessionarie di pubblicità

La Manzoni & C. (concessionaria captive del Gruppo L’Espresso) e la PRS Media Group (attiva dal 1969) hanno concluso l’accordo strategico di cui si vociferava già lo scorso maggio.

La joint venture vede la concessionaria del Gruppo L’Espresso nel ruolo di partner di PRS per il rapporto con i centri media. L’intesa ha come oggetto le sole attività commerciali di raccolta propagandistica per i circuiti CNR Radio e Best Radio e per le emittenti televisive sul digitale terrestre Giallo, Focus e Seratissima (dedicate ad un target adulto), in capo alla PRS. Nella sostanza, mentre la rete commerciale del gruppo di Alfredo Bernardini de Pace si occuperà della gestione delle attività commerciali presenti sul territorio, la più antica concessionaria pubblicitaria italiana (fondata nel 1863) e guidata dall’a.d. Massimo Ghedini, opererà sul fronte delle centrali. In una nota diffusa qualche giorno fa, le due aziende hanno comunicato che il patto “si propone di creare un forte polo di attrazione per tutti gli editori radio e tv che intendono entrare o rafforzare la propria presenza sul mercato affidando la raccolta pubblicitaria ad un team di eccellenza nel panorama delle concessionarie di pubblicità italiane”. Nella medesima nota, anche Federico Silvestri, a.d. di PRS, ha dichiarato: “Nel mondo industriale le alleanze tra competitor sono ormai all’ordine del giorno e in questa fase di repentina e continua evoluzione è ora che anche il nostro mercato, che è tradizionalmente statico, affronti i cambiamenti con un approccio di discontinuità alle vecchie regole”. Sulla stessa linea Ghedini “L’elevato grado di complementarietà in termini di competenze delle due concessionarie genererà importanti sinergie commerciali e consentirà di presentarsi sul mercato con un’offerta di elevata qualità su tutti i principali media”. (V.V. per NL)
 
printfriendly pdf button - Radio-Tv: intesa tra concessionarie di pubblicità