RAI pasticciona: chiede il canone ai non vedenti

La Rai ha chiesto di pagare il canone tv ai soci del centro sociale ‘I Ciechi cristiani’ di Parma una onlus formata da persone che della televisione, non potendola vedere, non sanno proprio cosa farsene.

Il fatto, paradossale, e’ stato denunciato dal presidente del centro, Salvatore Malta, che ha raccontato come nei giorni scorsi abbia trovato nella cassetta delle lettere dell’associazione la richiesta del pagamento del canone Rai. Da qui, il grande stupore: anche perche’ ‘I ciechi cristiani’ nella loro sede un televisore nemmeno ce l’hanno. Gli unici televisori presenti nell’associazione di Borgo Santa Caterina, sono quelli che poi i non vedenti distribuiscono alle persone bisognose. Di sicuro, i non vedenti parmigiani si rifiuteranno di pagare il canone. La Rai, interpellata, fa sapere che se il circolo effettivamente non ha in dotazione alcun apparecchio televisivo per il quale e’ dovuta la tassa di possesso, bastera’ dare comunicazione all’ufficio preposto che fara’ le opportune verifiche. Negli ultimi tempi, la Rai ha indirizzato a tutti i titolari di canone speciale, il sollecito di pagamento. (ADUC)
printfriendly pdf button - RAI pasticciona: chiede il canone ai non vedenti