Relazione sull’attività svolta nel 2007 dall’Antitrust

Quest’anno per i casi in cui sono state accertate violazioni della normativa comunitaria e nazionale che vietano le intese restrittive, sono state disposte sanzioni per 62 milioni di euro


Il 24 giugno 2008 è stata presentata dal Presidente dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, Antonio Catricalà, a Palazzo Montecitorio, la Relazione annuale sull’attività svolta nel 2007. “Quest’anno – come sottolinea l’Autorità Garante -, per i casi in cui sono state accertate violazioni della normativa comunitaria e nazionale che vietano le intese restrittive, sono state disposte sanzioni per 62 milioni di euro. Solo per questa misura la Global Competition Review ci colloca al primo posto nella lotta ai cartelli tra tutte le Autorità nazionali dell’Unione europea. In aggiunta occorre considerare altri 24 milioni di euro in ammende per abusi di posizione dominante”. Dal 2006 a oggi il numero dei provvedimenti decisi fa registrare un incremento del 39%. Gli interventi più importanti hanno riguardato, fra l’altro, i carburanti, il settore alimentare, i farmaci senza obbligo di ricetta, il settore postale, i materiali di costruzione, le comunicazioni telefoniche, le gare per forniture alle ASL, la fornitura di energia elettrica, il settore bancario ecc. Le concentrazioni esaminate sono state 864 (147 in più del 2006). Le nuove competenze in materia di pratiche commerciali scorrette hanno determinato un ampliamento delle forme di tutela per i consumatori. Nel 2007 questi ultimi hanno denunciato disservizi in misura doppia rispetto all’anno precedente. In 334 casi sono state accertate violazioni del Codice del Consumo, e nell’8% di essi sono stati adottati provvedimenti d’urgenza.

Dossier “Relazione sull’attività svolta nel 2007 dall’Antitrust”

printfriendly pdf button - Relazione sull'attività svolta nel 2007 dall'Antitrust