SardegnaDigitalLibrary.it, un altro passo verso l’eGovernment

La regione Sardegna apre il web alla pubblica amministrazione locale


Nonostante il progetto milionario di Italia.it sia miseramente fallito qualche mese fa, lasciando perplessi quei paesi europei – tutti, in effetti – che un sito che celebri le proprie tradizioni ed il proprio folklore online ce l’hanno, sono molte le regioni, le province o addirittura i comuni che desiderano esprimere la propria identità sul web. È successo recentemente per il Comune di Genova, che ha scelto di sfruttare le più moderne potenzialità del web 2.0, pubblicando i propri contenuti su YouTube e permettendo a qualunque visitatore di interagire con il sito, condividendone i contenuti (comunque con la supervisione degli amministratori) e dunque sfruttando, nella sua totalità, l’espressione di user-generated-content. Succede oggi in Sardegna, con un progetto nuovo e diverso da quello ligure, desiderato e patrocinato dal presidente della regione Renato Soru (foto). La regione Sardegna, con grande soddisfazione delle amministrazioni pubbliche locali, ha presentato questa settimana SardegnaDigitalLibrary.it, un portale dedicato a presentare la cultura, le tradizioni e gli ampi spazi della natura, presenti sul territorio. Il sito, a regime, dovrebbe contare circa 10 mila foto, 400 filmati, 500 libri di autori sardi e numerosi file di musica tradizionale e una serie di particolari interviste ad alcuni emigrati degli anni sessanta. Il tutto sarà meticolosamente farcito da podcast (contenuti scaricabili) e licenze Creative Commons, necessarie a tutelare ognuno dei contenuti offerti. Il progetto è diverso per natura da quello ligure, proprio perché privo di interattività con utenti e internauti, i quali potranno in questo caso solo fruire o scaricare i contenuti pubblicati, senza possibilità alcuna di condivisione. Un progetto forse con meno possibilità di feedback di quello genovese, ma sicuramente necessario a necessario a dimostrare la volontà delle PA di avventurarsi nel mondo online. L’augurio è che, seguendo questa ondata di ammodernamento, si arrivi presto anche alla gestione di servizi web per i cittadini. (Marco Menoncello per NL)

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - SardegnaDigitalLibrary.it, un altro passo verso l’eGovernment

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL