Home News Ticker Tv Smart Speaker. Baidu supera Google Home con 17,3% del mercato contro 16,7%....

Smart Speaker. Baidu supera Google Home con 17,3% del mercato contro 16,7%. Tallona anche Alibaba con 15,8%. Alexa resiste e cresce: 25,4%. Google prepara contromossa con device di nuova generazione a meno di 20$

Baidu

E’ guerra commerciale sugli smart speaker, la cui crescita nel mondo pare inarrestabile: +55,4% rispetto al 2018, con i cinesi di Baidu che nel secondo trimestre 2019 hanno superato Google.
Infatti, secondo il Report Canalys – società di Singapore che si occupa di analisi del mercato tecnologico globale – questa volta Google, con la sua quota del 16,7% di market share 2019 (-19,8% di annual growth), ha perso la battaglia.

canalys smart speaker 2019 baidu vs google - Smart Speaker. Baidu supera Google Home con 17,3% del mercato contro 16,7%. Tallona anche Alibaba con 15,8%.  Alexa resiste e cresce: 25,4%. Google prepara contromossa con device di nuova generazione a meno di 20$
Il colosso del search, già ampiamente superato da Amazon, che con la linea Echo e l’assistente Alexa (cresciuta del 61,1% nell’ultimo anno e che punta all’enorme potenziale delle connected car) detiene il 25,4% del mercato, è stato battuto anche da Baidu, l’OTT cinese della ricerca online.
Per dare un peso concreto alla statistica di Canalys si consideri che solo nel secondo trimestre 2019 sono stati vendute 6,6 milioni di unità Echo nel mondo.

Crescita del 3700% in un anno!

Lo smart speaker cinese è infatti cresciuto con l’incredibile tasso del 3700% rispetto al 2018 (che si spiega col recente ingresso sul mercato), collocandosi ad un market share del 17,3%.
Ma Google non deve guardarsi solo da Amazon e Baidu. A tallonarla c’è anche l’altro competitor con gli occhi a mandorla: Alibaba, il cui smart speaker ha una quota del 15,8%, con un tasso di crescita sul 2018 del 38,8%, che si traduce in 4,1 mln di pezzi venduti nel secondo trimestre 2019.
Crescita anche per altra azienda cinese lanciata sugli smart speaker: Xiaomi (+37,5%), che presidia il segmento per il 10,8% (2,8 mln di pezzi tra aprile e giugno 2019).

Tutti gli altri insieme – Apple compresa – a meno del 15%

Cifre non di poco conto, se si considera che tutti gli altri produttori di altoparlanti intelligenti, insieme (comprendendo quindi anche il colosso USA Apple), non raggiungono il 15% del mercato (14,1% per la precisione).
È attesa ora la contromossa di Google, che potrebbe consistere nel percorrere la strada di Amazon con un nuovo piccolo smart speaker low cost, ma dotato di grandi performance sonore.

Top audio smart speaker a meno di 20 dollari

L’altoparlante intelligente su cui sta studiando Mountain View avrebbe un supporto per l’installazione a parete ed un jack audio da 3,5 mm per la connessione di fonti esterne. E, soprattutto, secondo i rumors, potrebbe essere posto in vendita ad un prezzo tra 15 e 20 dollari.
Mossa che potrebbe indurre Amazon a porre in essere il più dirompente dumping in tema di smart speaker: regalare Alexa ai nuovi abbonati Prime. Tutto sommato un affare per Bezos, visto che così avrebbe un efficace venditore di Amazon in tutte le case. (E.L. per NL)