Home Radio e TV Storia della radiotelevisione italiana. Parabiago (Mi) ricorda RTP One e Superradio (1977-1982)

Storia della radiotelevisione italiana. Parabiago (Mi) ricorda RTP One e Superradio (1977-1982)

Il 19/05/2017 alle ore 21.00, presso il Centro, in Via Torre 4 a Parabiago, si tributerà il ricordo delle radio parabiaghesi, RTP One e Superradio, nel quarantesimo anniversario della loro fondazione.
Nate a poca distanza l’una dall’altra nel 1977, Superradio (cui spetta comunque il primato di nascita), FM 98,800 MHz e RTP One, FM 92,400 MHz (poi 92,200 MHz), hanno segnato un pezzo di storia dell’etere lombardo. Due i successori nell’eredità radioelettrica: NBC Milano (che rilevò l’impianto a 98,800 MHz iniziandovi le trasmissioni) e Radio Delta International (che succedette a RTP One nell’intera, restante, dotazione impiantistica).Superradio 300x284 - Storia della radiotelevisione italiana. Parabiago (Mi) ricorda RTP One e Superradio (1977-1982) Memorabili alcune trasmissioni, come la caccia al tesoro via radio, che mobilitò l’intera città nel 1978, RTP One diede i natali a personaggi che in un modo o nell’altro ancora oggi calpestano il palcoscenico radiofonico. Tra questi anche il direttore di questo periodico, Massimo Lualdi, avvocato e storico della radiotelevisione privata italiana, che ne traccia la genesi con pathos per esperienza in prima persona: “Non ho partecipato direttamente all’avventura di RTP One, ma ad essa sono in qualche modo inscindibilmente legato. Sul finire degli anni ’70, nervianese, frequentavo il primo anno del liceo scientifico di Parabiago ed essendo affascinato dalle radio libere che da qualche anno si erano affacciate sulla modulazione di frequenza, ascoltavo RTP One, che ritenevo quanto di più simile esistente su scala locale al modello Radio Milano International (indubbiamente irraggiungibile). Fatto sta che un giorno mi presentai con un amico che abitava lì vicino presso la sede di RTP One in Piazza Volontari del Sangue, chiedendo (frase tipica dei tempi): “Possiamo visitare gli studi?”. Ovviamente la risposta fu positiva e un dinoccolato dj, facendosi e facendoci spazio nei pressi di un divanetto/alcova posto all’ingresso – dove in quel momento un numero indefinito di gambe e braccia s’indaffaravano in attività all’evidenza extraradiofoniche – ci accompagnarono nella “sala trasmissione”. Davanti ci si presentò un banco regia inusuale che si sviluppava sul verticale anziché nella classica dimensione orizzontale, circostanza che lo rendeva assolutamente originale ed affascinante (anche se poco pratico). Radio Parabiago 1 300x222 - Storia della radiotelevisione italiana. Parabiago (Mi) ricorda RTP One e Superradio (1977-1982)Vedere lo speaker di turno dialogare al telefono con l’ascoltatore e far partire poi il disco che teneva fermo sul panno del giradischi a lato generò in me una scintilla che accese una lunga miccia. Dovetti infatti aspettare qualche anno per fare ingresso nel mondo radiofonico e, ironia della sorte, lo feci proprio sulle ceneri di RTP One. Nel 1982, insieme ad alcuni compagni del liceo, decidemmo che eravamo ormai pronti per partire con una nostra radio e, complice l’intervenuta chiusura di RTP One, acquistammo da Adriano (uno dei fondatori di RTP One, ndr) il mitico trasmettitore Elpro 98,800 MHz (a sua volta acquisito da Superradio Parabiago, che aveva chiuso ben prima di RTP One) e due dipoli IRTE smontati dalla nuova sede di Via Marconi a Parabiago. Ci sarebbe piaciuto acquistare anche l’impianto da (ben!) 400 W a 92,200 MHz (ex 92,400 MHz), ma in quel momento era economicamente insostenibile. RTP One mixer 300x294 - Storia della radiotelevisione italiana. Parabiago (Mi) ricorda RTP One e Superradio (1977-1982)Col trasmettitore 98,800 MHz e i due dipoli sulle spalle andammo quindi a S. Ilario Milanese in Via Pedretti 7/1 dove avevamo già allestito gli studi di NBC Radio che il 9 ottobre 1982 alle ore 16 e qualche minuto iniziò le trasmissioni (cfr. Wikipedia NBC Radio). In breve NBC assunse una certa notorietà e richiamò ai microfoni alcuni ex di RTP One dell’ultima ora, come Angelo Puccio, Wallygator, Roberto Lucchi e forse qualcun altro di cui non ricordo il nome. Altri ex di RTP One vennero arruolati nella concorrente Radio Delta International (insediatasi nel 1983-1984 a S. Lorenzo di Parabiago da San Vittore Olona e prima ancora da Rescaldina) che acquistò la postazione dell’impianto a 92,200 MHz a S.Lorenzo di Parabiago, collocandovi la propria frequenza 105,100 MHz (oggi di Lifegate) e rilevando (e ristrutturando) il mitico banco di regia di cui sopra (che peraltro è ancora lì oggi, ovviamente come mera infrastruttura di supporto meccanico). RTP One Gulliver - Storia della radiotelevisione italiana. Parabiago (Mi) ricorda RTP One e Superradio (1977-1982)Per parte mia, proseguii l’avventura di NBC Milano 108 (così si era nel frattempo ridenominata) fino al 1987 e poi ebbi modo di contribuire alla fondazione di Primarete (prima a Canegrate e poi a Legnano) evolutasi in Primarete Power Fm. E se oggi svolgo con soddisfazione personale l’attività di avvocato nel settore radiotelevisivo (Consultmedia.it, Newslinet.it, Lexmcl.it, ndr) lo devo un po’ anche a RTP One che accese quella scintilla che ancora oggi alimenta in me il fuoco radiofonico.  Grazie a RTP One, quindi”. conclude Lualdi. Note a corollario: celebre la diatriba interferenziale tra RTP One e Radio Atlantic di Bareggio (92,400 MHz), altra storica emittente del nord/ovest milanese, oggetto di altra puntata di questa rubrica e la collaborazione commerciale-editoriale della radio parabiaghese con Delta Radio Corbetta (antesignana delle soluzioni in syndication). Relativamente a questa ultima, tra il 1981 ed il 1982, cioè nell’ultima parte della sua esistenza, RTP One ripetè i programmi di Delta Radio di Corbetta, che venivano ricevuti su 105,300 MHz dal Monte Calenzone e rilanciati sui 92,200 MHz di San Lorenzo di Parabiago. Delta Radio aveva sede a Soriano di Corbetta (Mi) in Via Fogazzaro 104, dove era sorta nel maggio 1977. Dotata di due potenti impianti, uno, locale, a 104,700 MHz (sulla ciminRTP One 1 300x287 - Storia della radiotelevisione italiana. Parabiago (Mi) ricorda RTP One e Superradio (1977-1982)iera di Magenta), l’altro, interprovinciale, a 105,300 MHz (da Monte Calenzone), illuminava le province di Milano, Pavia, Novara, Piacenza, spaziando in quelle di Varese, Como, Bergamo e Cremona. L’emittente era gestita da una s.r.l. nella quale collaboravano 20 persone tra speaker, giornalisti, tecnici, amministrativi e pubblicitari (attraverso la collegata Publifantasy, affidata ad un personaggio brillante, Denny – purtroppo scomparso qualche anno fa – che fu proprio l’artefice della partnership con RTP One). (E.G. per NL)

printfriendly pdf button - Storia della radiotelevisione italiana. Parabiago (Mi) ricorda RTP One e Superradio (1977-1982)