Streaming. Esplode fruizione audio IP. Maffeo (Spreaker): momento giusto per distribuire e monetizzare creatività semplificando processo con chi ha tecnologia e know how

spreaker

Maffeo (Spreaker e Voxnest) a chi vuole realizzare podcast: anzitutto verificare esistenza o meno di show simili a quello che si vorrebbe creare. Poi affidarsi a piattaforma con solido background in grado di semplificare parte tecnologica e processo per monetizzare con agilità. Infine, delineare linea editoriale nell’ottica di un progetto che abbia un inizio ed uno sviluppo modificabile coi feedback che arrivano dal pubblico.

Dopo il 14 marzo nulla sarà più come prima

L’esplosione dello streaming audio registrata sabato 14/03/2020 con il primo w/e con gli italiani segregati in casa per l’emergenza Coronavirus a cui abbiamo dedicato ampia disamina nel precedente pezzo e su cui torneremo dopo aver elaborato i dati relativi (esclusivamente) a tale giornata campione che stanno pervenendo da tantissime emittenti (redazione@newslinet.it) ha portato in evidenza un’altra tendenza che era in crescita già prima della pandemia Covid-19.Picco ascolti 14032020 - Streaming. Esplode fruizione audio IP. Maffeo (Spreaker): momento giusto per distribuire e monetizzare creatività semplificando processo con chi ha tecnologia e know how
Ci riferiamo al podcasting, che riteniamo che anche grazie all’avvicinamento degli italiani (e non solo) alla streaming cambierà molte delle regole della fruizione di contenuti audio ed anche del mercato pubblicitario.
Ne abbiamo parlato con Tonia Maffeo, da oltre 10 anni in Spreaker prima come community manager e dopo come responsabile marketing.
Tonia Maffeo aiuta i podcaster di tutto il mondo a creare e il proprio podcast di successo e da 3 anni è head of marketing Voxnest, l’azienda madre di Spreaker.

(Newslinet) – Si parla tanto di podcast, ma la sensazione è che pubblico ma anche editori non abbiano ancora ben compreso di cosa si tratta. Qualcuno li scambia ancora con repliche di programmi andati in onda…
(Tonia Maffeo) – In sintesi, è uno strumento tecnologico, che serve per fruire contenuti audio. Oggi come oggi, i podcast sono show audio ‘on demand’, scaricabili sul proprio dispositivo o in streaming, che nulla hanno a che vedere con le trasmissioni radiofoniche, anche se molte stazioni radio usano le piattaforme di distribuzione di podcast per pubblicare le repliche dei loro programmi.

Tonia Maffeo PODCAST - Streaming. Esplode fruizione audio IP. Maffeo (Spreaker): momento giusto per distribuire e monetizzare creatività semplificando processo con chi ha tecnologia e know howDove scaricare i podcast

(NL) – Da dove si ascoltano i podcast? Quali sono le principali piattaforme?
(TM) – Oltre a Spotify, Apple Podcast, Google Podcast, non posso non citare Spreaker, il prodotto di punta della nostra realtà (Voxnest, ndr) e prima piattaforma in Italia, con oltre 10 anni fa di esperienza. E’ una piattaforma dedicata alla creazione, distribuzione e monetizzazione di podcast. Permette quindi di seguire il podcaster in tutto il suo ciclo di vita.

Gratuiti o pay

(NL) – I podcast sono normalmente gratuiti o presuppongono un abbonamento?
(TM) – Possono essere sia gratuiti che sotto abbonamento, nella maggior parte dei casi però si possono ascoltare o scaricare gratuitamente dalla propria piattaforma preferita. Ci sono poi piattaforme che offrono contenuti originali esclusivamente a pagamento, come Audible, nata come app di ascolto di audiolibri.

(NL) – Quale è il maggior business sotteso al podcast: l’adv, la vendita del contenuto ad una piattaforma o il branded content?
(TM) – Ora come ora, è l’adv il maggior business, o meglio, quello che cresce più velocemente. Ci sono vari tipi di adv, dalla menzione editoriale al programmatico e questo è il settore che ad oggi sta dando maggiori risultati in termini di revenues.

Pubblicità dinamica

(NL) – Il preroll nello streaming radiofonico si è dimostrato disastroso: tutti gli editori lo stanno togliendo perché demotiva gli utenti all’ascolto. Va molto meglio il midroll, considerato poco invasivo in quanto assimilabile al normale cluster pubblicitario al quale l’ascoltatore radio è abituato da sempre. Quale è l’abbinamento pubblicitario ideale per i podcast e quali le reazioni dell’utente?
(TM) – Spreaker propone ai suoi podcaster l’inserimento di pubblicità dinamica nelle singole puntate o a livello di podcast (all’inizio, in mezzo o alla fine del contenuto): si tratta di digital audio adv tagliati sul gusto del pubblico, dove è il podcaster a decidere su quale contenuto/show/puntata monetizzare.

Quale strada intraprendere

(NL) – Se qualcuno volesse cimentarsi nella produzione di podcast quale strada dovrebbe intraprendere?
(TM) – Anzitutto, dovrebbe sapere (bene!) di cosa si vuole parlare e fare ricerca sull’esistenza o meno di show simili a quello che si vorrebbe creare. In secondo luogo, dovrebbe affidarsi ad una piattaforma con un solido background – come Spreaker – in grado di semplificare al massimo tutta la parte tecnologica e di processo, consentendo al creatore di podcast di distribuire e monetizzare il proprio contenuto con agilità. In terzo luogo, dovrebbe delineare una linea editoriale, pensare quindi al podcast nell’ottica di un progetto che ha un inizio, ma anche uno sviluppo che poi si va modificando in linea con i feedback che arrivano dal pubblico.

Concessionarie specifiche per il digital audio

(NL) – A livello pubblicitario a chi è affidata la raccolta in Italia?
(TM) – Quello dell’advertising su podcast è un mercato relativamente nuovo ed in continua evoluzione. Ci sono sia editori che si affidano alle tradizionali concessionarie per la gestione delle proprie campagne digitali, sia chi si affida a realtà specifiche per la monetizzazione dei propri contenuti audio, come il caso di ANSA che ha affidato a Triboo, già partner di Voxnest sull’advertising digitale, la raccolta pubblicitaria del proprio inventory audio ANSA Voice. (E.G. per NL)

printfriendly pdf button - Streaming. Esplode fruizione audio IP. Maffeo (Spreaker): momento giusto per distribuire e monetizzare creatività semplificando processo con chi ha tecnologia e know how