TAR Lazio sospende il blocco automatico delle chiamate a pagamento imposto dall’Agcom

Il provvedimento imponeva agli operatori telefonici di bloccare in automatico a priori le chiamate di tutta l’utenza verso le numerazioni a sovrapprezzo (899,892, ecc.)


Il Comitato Operatori Servizi Telefonici e Telematici (C.O.S.T.T.), di concerto con Greentel, Unitedcom, Dvbcom, eDreams, Punto e Telemedico, esprime piena soddisfazione riguardo l’ordinanza del TAR Lazio, che sospende l’efficacia della delibera dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, che imponeva agli operatori telefonici di bloccare in automatico a priori le chiamate di tutta l’utenza alle numerazioni a sovrapprezzo: 899, 892 ecc…
Il C.O.S.T.T. informa gli abituali utenti/consumatori dei servizi telefonici a sovrapprezzo, che potranno continuare a usufruirne, anche dopo il 30 giugno .
Il comitato informa inoltre che l’utente telefonico che desidera la disabilitazione permanente delle chiamate a queste numerazioni, puo’ sempre gratuitamente esercitare questo diritto, richiedendolo telefonicamente al servizio clienti del proprio operatore .
La delibera dell’organo di garanzia delle tlc è stata emessa in reazione a truffe effettuate sostanzialmente attraverso servizi internazionali erogati via satellite con prefisso 0088. Tali servizi violavano la rigida normativa italiana in materia , che , tra l’altro , prevede un messaggio introduttivo gratuito di presentazione del servizio telefonico ( con i relativi costi ), ed un limite di spesa massimo di 15 euro.

Send Mail 2a1 - TAR Lazio sospende il blocco automatico delle chiamate a pagamento imposto dall’Agcom

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL