Televendite: saranno rimosse le incompatibilità con le disposizioni UE

Oggi in Consiglio dei Ministri l’esame della bozza di articolato

Tutte le novità previste per le televendite sono contenute nella bozza di provvedimento predisposta da Emma Bonino, Ministro delle Politiche Europee, che sarà presentata in Consiglio dei Ministri oggi e che ha lo scopo di adeguare la nostra normativa alle incompatibilità rilevate in sede UE. La modifica al Testo Unico della radiotelevisione, il Dlgs 177/2005, è molto semplice: le televendite sono suddivise in due categorie, gli “spot di televendita”, della durata massima di 11 minuti e 48 secondi, che saranno conteggiati con gli altri spot pubblicitari ai fini della determinazione dei limiti di affollamento, e le “finestre di televendita”, della durata massima di 15 minuti, che non rientreranno nel calcolo dei limiti di affollamento, ma che potranno ora arrivare ad un massimo di tre ore giornaliere. Praticamente quintuplicate le sanzioni previste per tutte le emittenti che trasgrediscono, che passano dagli attuali 51.646 euro a 258.229 euro, senza possibilità di pagamenti ridotti del 60%, come finora previsto. La stessa soglia è prevista anche per la violazione delle norme in materia di tutela dei minori, sponsorizzazioni tv, protezione dei prodotti audiovisivi europei e indipendenti. Nuove regole sono previste anche per l’autopromozione, gli annunci che gli editori trasmettono per promuovere i propri programmi, che saranno equiparati alla pubblicità e che, anche se non rientrano nei limiti di affollamento, dovranno comunque rispettare il tetto di posizionamento per gli spot previsti dalla normativa UE. (G.M. per NL)
printfriendly pdf button - Televendite: saranno rimosse le incompatibilità con le disposizioni UE