Tiscali, dopo il Regno Unito tenta di esportare la propria iptv anche in Italia

Oltremanica si accorda con Murdoch per trasmettere i programmi di BskyB, qui da noi farà partire un’iptv entro l’estate


Dalle colonne del “Times”, nelle ultime settimane, sono emersi alcuni particolari circa le strategie d’espansione di Tiscali. La società fondata dal sardo Renato Soru, infatti, sarebbe in trattative avanzate con Rupert Murdoch per l’acquisizione dei diritti per la trasmissione dei più importanti canali di BskyB (Sky one, Sky sport news, Sky news). La società italiana, che in Gran Bretagna conta già su un bacino d’utenza che si avvicina al milione e mezzo di utilizzatori, potrebbe acquisire, inoltre, anche il canale musicale Vmx e quello per bambini Scamp. Sul versante italiano, intanto, il mercato della tv via internet impazza. Nonostante il ruolo primario di Fastweb (che ha un contratto con Sky), molti nuovi (o noti) attori si stanno affacciando su questo mercato che, grazie alla banda larga, sta acquistando sempre maggiori utenti e sempre maggiori possibilità di guadagno per chi investe. La stessa Tiscali, infatti, sarebbe fortemente intenzionata a far debuttare i propri programmi in iptv entro l’estate. Magari stringendo un accordo con colui da cui passano la maggior parte delle fortune o delle sfortune di questo genere di investimenti. Stiamo parlando, ovviamente, di Rupert Murdoch. (Giuseppe Colucci per NL)

printfriendly pdf button - Tiscali, dopo il Regno Unito tenta di esportare la propria iptv anche in Italia