Tv 4.0. INTV Italia: l’aggregatore di tv italiane presente su 250 mln di smart tv in 130 paesi al mondo. Ecco come farne parte 

intv

INTV Italia (Internet Television Italia) è un aggregatore italiano di flussi streaming audiovisivi di emittenti radiofoniche e televisive (nazionali e locali) presente su 250 milioni di dispositivi tv delle migliori marche quali Sony, Philips, TCL, Sharp, Loewe, Thomson, ecc., con una visibilità in più di 130 paesi nel mondo.
Per capirne il funzionamento e le condizioni di accesso abbiamo intervistato il presidente di INTV, Antonio Brancelli.

LOGO INTV ITALIA  300 - Tv 4.0. INTV Italia: l'aggregatore di tv italiane presente su 250 mln di smart tv in 130 paesi al mondo. Ecco come farne parte 

La mission

(Newslinet) – Quale è la mission di INTV Italia?
(Antonio Brancelli) – INTV Italia è un progetto multimediale indipendente, curato dall‘Associazione Culturale Cine Media Art, di cui sono presidente.
INTV Italia nasce nel 2015 come piattaforma per la promozione di opere cinematografiche e audiovisive indipendenti distribuite in modalità VOD (video on-demand) e dopo pochi mesi dal lancio sullo scena internazionale arriva ad essere visibile in 100 paesi nel mondo tramite smart tv e set-top box grazie a un accordo con la piattaforma OTT TV (Over the top television) NetRange con sede in Germania. In seguito a questo accordo i contenuti della piattaforma INTV vengono ampliati con canali televisivi e radiofonici in live streaming.

250 mln di dispositivi in 130 paesi al mondo

(NL) – Su quali piattaforme siete presenti?
(AB) – Siamo preinstallati di serie in più di 250 milioni di dispositivi delle migliori marche quali Sony, Philips, TCL, Sharp, Loewe, Thomson e tante altre, con una visibilità in più di 130 paesi nel mondo.
(NL) – Quali sono le condizioni per l’ospitalità sul vostro aggregatore? In altri termini, i fornitori di contenuti devono corrispondere a INTV un canone?
(AB) – I fornitori di contenuti come emittenti televisive e radiofoniche devono fare richiesta per essere inseriti nella piattaforma INTV. Attualmente l’aggregazione non ha nessun costo; tuttavia i fornitori di contenuti devono avere i requisiti tecnici e qualitativi idonei per essere trasmesse nelle smart tv di ultima generazione.

Il modello INTV

(NL) – Quale è il modello di business di INTV?
(AB) – Ci sono diversi modelli in continuo cambiamento; questo segmento di mercato non è ancora ben definito, abbiamo evitato di chiedere ai nostri fornitori di contenuti di inserire messaggi pubblicitari in pre-roll e altre forme di ADV tradizionali.

L’accesso alla piattaforma

(NL) – Quali sono allo stato i fornitori di contenuti presenti su INTV?
(AB) – Sono editori televisivi, produttori di format TV e distributori di film indipendenti.
(NL) – Sono divisi per categorie?
(AB) – , grazie ad un’interfaccia intuitiva i canali sono divisi per categoria: News, TV Nazionali, TV Regionali, Music TV, tematiche , Radio nazionali e regionali, Canali Internazionali, video on-demand ecc.

tv regionali INTV - Tv 4.0. INTV Italia: l'aggregatore di tv italiane presente su 250 mln di smart tv in 130 paesi al mondo. Ecco come farne parte (NL) – Negli ultimi 4 anni c’è stato uno sviluppo esponenziale di visual radio. Quale è la presenza di tali prodotti su INTV?
(AB) – Per le visual Radio stiamo chiudendo diversi accordi per pubblicare questa tipologia di Televisione che sta riscuotendo un notevole successo da parte degli utenti finali.

Continuo lavoro di aggiornamento dell’app

(NL) – La presenza sulle smart tv impone un costante ed impegnativo aggiornamento dell’app, come dimostra il fatto, per esempio, che su numerose televisioni sono presenti applicazioni “abbandonate”. Come gestite tale processo?
(AB) – E’ vero la presenza sulle smart tv impone un costante aggiornamento, anche dovuto agli avvicendamenti di tecniche di trasmissione, come il protocollo HLS, contenuti da mp4 con codec H264 al nuovo H265 (HEVC) con la risoluzione video fino al 4K. Ciò richiede un notevole impegno da parte nostra anche perché noi siamo presenti su smart tv con sistema operativo Linux e Android inoltre per il sistema Android c’è un lavoro continuo di ottimizzazione per l’interfaccia grafica e programmazione java e HTML5 per avere una piena compatibilità con le nuove versioni di OS rilasciate.

Grande seguito in Brasile e Canada

(NL) – Disponete di statistiche di accesso per ogni contenuto? In generale, quanti utenti utilizzano INTV, con che frequenza e da dove?
(AB) – Oltre che in Italia siamo seguito molto nei paesi latino-americani principalmente dal Brasile, ma anche dal Canada; questo è dovuto anche al fatto che sono presenti comunità italiane sul territorio. Il nostro pubblico a livello internazionale è prevalentemente di lingua inglese, cui segue quello in lingua spagnola. Il 45% sono giovani che vanno dai 18/35 anni e seguono canali tematici musicali e didattici culturali. Per il 30% sono utenti dai 35/55 che seguono TV generaliste, News, documentari, TV Regionali, mentre il restante 20% sono utenti dai 55 anni in su che vede programmi di intrattenimento e News. In totale sono più di 50.000 utenti al giorno che nel fine settimana arrivano a 80.000.

INTV Italia+ per contenuti HD, 4K e on demand

(NL) – Progetti futuri?
(AB) – Stiamo lavorando alla piattaforma INTV Italia+, dove + sta per più contenuti in HD e 4K, + contenuti on-demand (format TV ,Documentari in 4K) inoltre e in fase di prove tecniche un nostro set box con digitale terrestre, satellitare e connessione a internet con sistema operativo Android e uno con sistema operativo Linux by INTV Italia. (E.G. per NL)

printfriendly pdf button - Tv 4.0. INTV Italia: l'aggregatore di tv italiane presente su 250 mln di smart tv in 130 paesi al mondo. Ecco come farne parte