Tv. Boing spegne 10 candeline con raccolta e ascolti in crescita

Era il 20 novembre 2004, nella giornata internazionale dell’infanzia, quando è stato lanciato Boing, il primo canale gratuito per bambini e ragazzi in Italia, nato dalla joint-venture tra Rti Mediaset e Turner Broadcasting System”.

Così ha dichiarato il direttore generale Giovanni Parenti, aggiungendo “Ci siamo consolidati e nel 2011 è nato un altro canale, Cartoonito, per i bimbi in età prescolare. Nel frattempo abbiamo moltiplicato lo sforzo anche sul fronte digitale con i siti delle due piattaforme e un serie di applicazioni dedicate ai bambini e alle famiglie. Contiamo di arrivare a un milione di download delle nostre app entro la fine del 2014. Nel corso degli anni, Boing ha sviluppato una serie di property che sono frutto di idee creative nostre”. L’anno in corso per il canale kids (lcn 40 del DTT) e per Cartoonito (lcn 46) è stato segnato da una forte crescita sia sul piano della raccolta pubblicitaria (+30% nei primi tre trimestri), sia sul fronte degli ascolti, registrando un +10% fra gennaio e ottobre. Nel dettaglio Boing nel 2014 ha raggiunto uno share sugli individui dell’1,2%, e dell’8,2% sui bambini, mentre lo share di Cartoonito si attesta all’1% sugli individui e a circa il 5% sul pubblico dei più piccoli – Boing Spa (sommando i risultati delle due emittenti) quest’anno ha registrato complessivamente il 2,15% di share sugli individui e il 12,8% sul target kids -. “Gli ascolti ci hanno consentito di avere un anno positivo anche in termini di raccolta pubblicitaria, in crescita sui due canali intorno al 30% nei primi tre trimestri, con la prospettiva di chiudere in positivo l’anno. Riusciamo a coprire l’intero arco del target bambini, cui si affianca però anche il pubblico famigliare allargato, grazie ai contenuti che vanno in onda in prima serata e possono essere seguiti dai genitori, visto che quello serale è un momento di condivisione in cui si guarda la tv insieme” ha spiegato il manager. Un dato interessante e da tenere in considerazione è poi quello dell’aumento degli inserzionisti che hanno come obiettivo tutta la famiglia, e non solo il target kids: “si stanno affacciando partner del settore alimentare, del largo consumo e dell’abbigliamento. Contiamo di attrarre nuove categorie come le banche, le assicurazioni e l’automotive. Gli investimenti di settori diversi dai prodotti per bambini sono saliti quasi del 50%, raggiungendo una quota del 40% del fatturato”. All’interno del quadro positivo di crescita e sviluppo, si sono intensificati in questi mesi le iniziative speciali, così come i concorsi, le attività sul territorio e il nuovo progetto “Diritto al compleanno” che consentirà ai bambini in stato di bisogno di festeggiare il loro giorno speciale con amici e compagni di scuola (Boing ha scelto di sponsorizzare l’iniziativa con uno spot realizzato da energie Sociali Jesurum Lab in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Sociali e Cultura della Salute di Milano). “Per Boing non poteva esserci modo migliore di festeggiare il proprio anniversario – ha dichiarato Silvio Carini, Presidente di Boing Spa – “ringraziamo l’Assessorato milanese per averci coinvolto in questa bellissima iniziativa che ci permette di regalare a tanti bambini una bellissima festa e di celebrare idealmente insieme i nostri compleanni". Ma non è finita qui: in occasione del decimo anniversario, Boing ha lanciato a partire dalla prima serata di ieri, la nuova serie in esclusiva Emma, una strega da favola, che verrà poi trasmessa dal lunedì al venerdì alle ore 21.10. (V.R. per NL)
 
printfriendly pdf button - Tv. Boing spegne 10 candeline con raccolta e ascolti in crescita