Tv. Ieri a Milano convention CNBC nel mondo. Obiettivo 9 milioni di utenti per la prima tv finanziaria italiana

Si è tenuta ieri a Milano la convention di Cnbc nel mondo. L’incontro, non a caso organizzato in Italia, è stato l’occasione per celebrare i dieci anni di Class Cnbc, la prima tv finanziaria italiana, nata nel 2000 da una joint venture tra il colosso televisivo americano e Class Editori.

Il matrimonio tra il gruppo editoriale italiano e quello statunitense ha, inoltre, recentemente dato alla luce – e anche questo è stato al centro dell’incontro – un nuovo canale all news: Class News Msbc, nato dall’evoluzione del precedente canale informativo nazionale Class News, attivo sul digitale terrestre già dal 2003. Il canale ha tutte le caratteristiche dei programmi all news, con un marchio di qualità come quello di Cnbc e un punto di forza: The Weather Channel, il canale del meteo (l’omologo americano è già molto famoso) interattivo e dettagliato. La nuova creatura, attiva dal 6 settembre sul DTT, è attesa ora alla prova del nove: tra poco più di due settimane, infatti, con lo switch-off della Lombardia e la copertura digitale dell’85% del territorio nazionale, avrà accesso a un mercato molto più ampio. C’è da considerare, infatti, che oltre al canale all news e a quello finanziario, fanno parte del gruppo anche Class HorseTv, Tv Moda e Class Life Channel. Come sottolineato dal presidente e general manager di Cnbc Europe, Mick Buckley, il target di spettatori cui tutte e cinque le reti del gruppo mirano è composto da uomini d’affari, decisori e loro consiglieri. I cosiddetti “Up&fast”, come li definisce Domenico Ioppolo, a.d. di Class Pubblicità, anch’egli intervenuto ieri nel corso della convention. Si tratta di moderni giovani e adulti, con alto livello culturale ed elevato budget di spesa, attenti alle novità tecnologiche così come alla qualità dei prodotti acquistati, e alla loro marca. In totale, circa il 18% dell’intera popolazione, con un potere d’acquisto che consente loro di costituire il 35% dei consumi nazionali. Nove milioni di persone che costituiscono una nicchia piuttosto grande, ma pur sempre mirata. Al suo raggiungimento, le caratteristiche del digitale, che semplificano il raggiungimento di target più precisi e definiti a discapito delle tv generaliste, dovrebbero dare una grossa mano. Bisogna, infine, contare che oltre ai cinque canali citati, il gruppo gestisce anche una rete di tv outdoor, presente negli aeroporti e nelle fermate metropolitane di Roma e Milano. E se in Italia Class Editori si rileva un partner eccellente, sulla sponda americana dell’Atlantico si registrano altre grosse novità per Msnbc. La tv che, nata appena quattordici anni fa, si contende il primato delle tv all news con Fox News di Murdoch, registrerà a fine anno un importante cambiamento. La sua proprietà, infatti, è divisa Microsoft ed NBC Universal, il cui pacchetto di maggioranza è attualmente etenuto dalla General Electric. Entro un paio di mesi si dovrebbe compiere il passaggio della maggioranza delle azioni a Comcast, con un arretramento di GE alla quota del 49%. Da ricordare, inoltre, che Msnbc è l’unico canale via cavo, negli Stati Uniti, che in questo momento di crisi continua a crescere. (G.M. pr NL)
printfriendly pdf button - Tv. Ieri a Milano convention CNBC nel mondo. Obiettivo 9 milioni di utenti per la prima tv finanziaria italiana