Tv. Il “delitto paga”: picchi oltre al 2% in prima serata per Top Crime

Top Crime (LCN 39) – rete tematica gratuita Mediaset lanciata il 1° giugno 2013 e dal 23 giugno rilevata da Auditel – in un solo anno ha conquistato la leadership d’ascolto tra i canali free e pay specializzati nel genere investigativo sia in prima serata, sia nelle 24 ore.

Nella classifica 2014 (gennaio-maggio) delle reti tematiche più viste del prime-time "Top Crime" è al 2° posto con 308.000 spettatori (1.12% di share), preceduta soltanto da un altro canale Mediaset molto più longevo, "Iris", al vertice con 425.000 spettatori (1.55% di share). Allargando l’esame a tutto il primo anno di rilevazioni (giugno ’13 – maggio ’14), "Top Crime" è la rete crime più seguita nelle 24 ore con una media dell’1.05% di share e 108.000 spettatori. Con un autentico boom in prima serata: da una media iniziale di 180.000 spettatori, in 12 mesi è arrivata a 346.000 (+92%). Una crescita ancora in corso: il mese più visto di sempre è proprio maggio 2014 con una media di share dell’1.34%. Quanto alle proposte editoriali, al primo posto la serie "Law&Order: SVU" – record in prima serata con 615.000 telespettatori -, al secondo posto, "Rizzoli&Isles" con 520.000 telespettatori e al terzo "Wallander" con 507.000 telespettatori (2.05% di share). Da segnalare infine la sorpresa del forte gradimento femminile per un genere che potrebbe apparire più orientato ai gusti maschili: il primato d’ascolto della rete infatti è conquistato dalla fascia demografica comprendente un pubblico di donne tra i 45 e i 54 anni. Il successo della rete è da attribuire, come dichiarato dal direttore Giuseppe Feyles, “dall’identità molto precisa di Top Crime: un canale dove lo spettatore può trovare con certezza il prodotto che cerca”. Feyles ha poi aggiunto “Da zero al podio degli ascolti: "Top Crime" è una scommessa vinta. Grazie al lavoro di una squadra formidabile, in un solo anno e in uno scenario competitivo free sempre più affollato, la rete è ormai stabilmente ai vertici delle preferenze quotidiane del pubblico. A ogni ora della giornata, i telespettatori sanno di avere la certezza di trovare su "Top Crime" un contenuto editoriale che non tradisce: crimini, vittime da riscattare, caccia ai colpevoli, psicologia e tecnologia al servizio della giustizia. In sintesi: proposta chiara, titoli di qualità». Grazie anche al contributo della rete, Mediaset può vantare un totale di 3,2 mln di contatti dalle televisioni tematiche che si sommano ai 33,8 mln di quelle generaliste. Numeri destinati a crescere, come ha affermato il direttore marketing del Biscione Marco Paolini e che fanno ben sperare per gli investimenti futuri in nuovi contenuti e addirittura per il lancio di nuovi canali. Proprio su quest’ultimo punto, i vertici della società di Cologno Monzese non hanno lasciato trapelare alcuna anticipazione sulla nascita del canale tematico dedicato alle telenovela (che sarebbe dovuto partire il 1 giugno, ma che probabilmente vedrà il via entro l’estate), mentre il vice direttore generale contenuti ha accennato alla possibilità di concentrare nuove risorse nel segmento dell’offerta dedicata ai bambini. (V.R. per NL)
 
printfriendly pdf button - Tv. Il “delitto paga”: picchi oltre al 2% in prima serata per Top Crime