Tv. Licio Gelli condurrà un talk show su Odeon Tv

Fnsi: “E’ un insulto alla storia italiana, intervenga l’Agcom”. Lagostena (Odeon): “Perplesso per la censura preventiva”. Giulietti (Articolo 21): “L’Agcom batta un colpo”


FNSI.it

”La notizia che Licio Gelli (foto), l’ex Gran Maestro della Loggia P2 diventi protagonista e conduttore di un talk show su Odeon Tv ci lascia francamente indignati”. E’ il commento della Federazione nazionale della stampa italiana, che chiede l’intervento dell’Autorita’ per le garanzie nelle Comunicazioni
”Un personaggio che e’ stato al centro di torbide manovre politiche-affaristiche che hanno inquinato il Paese nei decenni scorsi conduca un programma dall’evocativo titolo Venerabile Italia – sottolinea la Fnsi in una nota – lo consideriamo un vero e proprio insulto alla storia di questa nostra nazione ed un affronto gravissimo al mondo dell’informazione”.
Il sindacato dei giornalisti italiani ”chiede che nessun giornalista si presti ad operazioni cosi’ scandalose e si fa promotore di una precisa richiesta di intervento del presidente dell’Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni”. (ANSA)

”Vorremmo che non ci fossero equivoci: Licio Gelli non sara’ il conduttore di un programma o di un ciclo di trasmissioni ma si e’ prestato a raccontare davanti alle telecamere di Odeon Tv le sue memorie, che diventeranno materiale per gli storici di oggi e di domani”. Lo ha detto il proprietario di Odeon Tv, Raimondo Lagostena Bassi, commentando le reazioni che hanno seguito l’annuncio della partecipazione dell’ex
venerabile della P2 ad una nuova programmazione del circuito televisivo.
”Il materiale audio e video raccolto da un protagonista diretto di fatti storici, lungo 60 anni, come Gelli – ha sottolineato Lagostena Bassi – e’ un servizio di documentazione e di pubblica utilita’ che Odeon va a svolgere. Sara’ una ricostruzione precisa e rigorosa, che prevede anche la contrapposizione di commenti di esperti di orientamento diverso”.
Sulla richiesta fatta da alcuni, tra cui la Fnsi, di un ricorso all’autorita’ garante per le comunicazioni Lagostena contro la presenza di Gelli in tv, Lagostena ha commentato: ”Sarei perplesso se un’autorita’ intervenisse con azioni di censura preventiva, sarebbe un palese attentato alla democrazia. Questa e’ un’iniziativa di documentazione storico-culturale con cui Odeon Tv offre anche inediti raccontati
dal diretto protagonista. Inoltre mi sembra fuori luogo l’allarme destato da esponenti autorevoli del centrosinistra proprio perche’ non vedo nessun rischio di attentato alla democrazia”. ”Le vicende di Gelli – ha concluso il proprietario del circuito Odeon – sono state ampiamente studiate dalla magistratura italiana. Ricordo comunque che gli archivi di Gelli sono custoditi all’archivio di Stato di Pistoia dove vengono studiati dalla professoressa Linda Giuva, la moglie di Massimo D’Alema”. (ANSA)

“Il grembiule in classe, il cappuccio di Gelli in Tv…..Ci sembra davvero la migliore fotografia dello spirito dei tempi. Il presidente del Consiglio, nei giorni scorsi, aveva chiesto una Tv meno ansiogena. Il nuovo appuntamento in Tv con l’amico Gelli potrebbe rappresentare l’avvio della campagna ‘ottimismo e tranquillita”. Lo dice Giuseppe Giulietti, portavoce di ‘Articolo 21’.
“Il prossimo appuntamento -aggiunge- sarà rappresentato dalla costituzione del polo unico Rainvest sotto il controllo dell’esecutivo, in omaggio ad una ‘felice intuizionè dei tempi della gioventù. Purtroppo, c’è poco da scherzare e sarebbe ora e tempo che, nei modi e nelle forme opportune (come ha chiesto con grande forza la Fnsi) l’Autorità di garanzia decidesse di battere un colpo”. (Adnkronos)

printfriendly pdf button - Tv. Licio Gelli condurrà un talk show su Odeon Tv