Home News Ticker Tv Tv locali, Toscana. Dopo la chiusura di Antenna 5, nascono subito due...

Tv locali, Toscana. Dopo la chiusura di Antenna 5, nascono subito due Tv che raccontano Empoli : Clivo e Antenna 50

SHARE
Empoli

Non manca di sorprendere il mondo delle Tv toscane: per una Antenna 5 che ha appena chiuso, arrivano ben due emittenti nuove, Clivo e Antenna 50, sempre con sede a Empoli, dove operava da sempre appunto Antenna 5, sulla cui triste sorte questo periodico ha riferito nei giorni scorsi. Sembra un po’ ripetersi – azzardiamo il paragone – quello che è capitato in Versilia, dove le difficoltà delle Tv locali hanno dato spazio a iniziative sia di Noi Tv che di 50 Canale, mentre sul video è ricomparso anche lo storico logo di Tele Versilia (634).
Ma veniamo a Empoli e seguiamo le notizie appena pubblicate dal quotidiano locale ‘Il Tirreno’: “Sono passati pochi giorni da quando Antenna 5, la storica Tv empolese dopo 40 anni di attività ha chiuso i battenti. Ma dopo lo spegnimento del canale 72 e alcuni giorni di buio totale l’informazione televisiva è pronta a rinascere. E questa volta si fa addirittura in 2. Già, perché sono pronte ad accendersi due nuove Televisioni che racconteranno vizi e virtù degli empolesi. Si tratta di Clivo e Antenna 50 che presto accenderanno i loro canali e faranno ripartire la Tv a Empoli.

(Subito) inizieranno le trasmissioni di Clivo, che trasmetterà sul canale 680 del digitale terrestre. Il nome significa collina e prende spunto proprio dal territorio collinare che caratterizza l’empolese Valdelsa e la zona del Cuoio, i territori che Clivo vuole raccontare. La nuova Televisione nasce da un’idea di Marco Cantini di Domina Multimedia, che, dopo aver tentato, senza successo, di rilevare Antenna 5 durante l’estate, ha deciso di creare un soggetto diverso, tutto empolese, composto in buona parte da giornalisti e tecnici giovani e motivati, che da anni lavorano sul territorio.
Oltre al telegiornale spazio all’Empoli calcio, alle realtà sportive del territorio, ma anche alla politica e alla comicità. Tra i collaboratori, oltre allo stesso Cantini, vi sarà anche Cristian Gonnelli, sempre di Domina Multimedia, un service che da quindici anni si occupa di videoproduzioni nazionali e regionali per la Rai. Ci saranno inoltre, tante storiche voci e cameramen del territorio, come Giovanni Scarselli, Isabella Vezzosi, Roberto Bartalini, Egidio Granai, Tony Gambirale e Andrea Muzzi. Clivo avrà gli studi presso la zona industriale Terrafino, in via Partigiani d’Italia, a Empoli (che poi era anche la zona di Antenna 5; N.d.R.).

Dal 15 ottobre però è pronta sbarcare anche un’altra Tv. Si tratta di Antenna 50, che nasce come costola della storica emittente televisiva pisana 50 Canale. Trasmetterà sul canale 615 attualmente occupato proprio da 50 Canale Galileo. Anche in questo caso, tg e trasmissioni sullo sport (Empoli calcio e Calcio Uisp).
Insomma, dopo il vuoto nell’etere, lasciato dall’addio di Antenna 5, adesso le nuove avventure, pronte a partire sono addirittura due”.
Qualche retroscena su quanto accaduto la scorsa estate, quando Antenna 5 è stata, a quanto pare, molto contesa ma alla fine abbandonata da tutti, è stato fornito dall’attento sito locale gonews.it, che ha presentato meglio, altresì, Antenna 50. Vediamo l’articolo in proposito: “Entra in punta di piedi ma con idee chiare e con l’obiettivo di riempire uno spazio rimasto vuoto con la scomparsa di Antenna 5.

Il prossimo lunedì 15 ottobre, gli empolesi che si sintonizzeranno sul canale 615 del digitale terrestre della loro tv troveranno le trasmissioni di Antenna 50, tornando così ad avere notizie e vedere sul piccolo schermo eventi del nostro territorio. Sì, perché è proprio sull’Empolese-Valdelsa che si concentrerà il lavoro del gruppo di giornalisti e tecnici che già da tempo sono impegnati in questo progetto e che a breve, finalmente per loro, andrà in video. Già dal nome si capisce chi c’è dietro l’operazione, ovvero l’emittente pisana 50 Canale che, sulla scia di un progetto simile condotto con successo in Versilia, ora ci prova anche nell’Empolese-Valdelsa. A dire il vero, anche da questo punto di vista, c’è la massima cautela, tanto che Antenna 50 viene definita come una sorta di start-up, agile, con costi leggeri visto che si affaccia per la prima volta in zona ma, naturalmente, fatta da gente che di Tv se ne intende, che può mettere in campo professionalità e tecnologia e che ha voglia di crescere col tempo, specie se il territorio, a livello di raccolta pubblicitaria, risponderà bene.

Se così sarà, a quel punto, potrebbero anche arrivare investimenti più importanti, ma al momento è una cosa a cui nessuno pensa più di tanto visto che la strada da percorrere è lunga.
Alla partenza della nuova Tv si arriva dopo una lunga estate fatta di trattative che hanno visto da una parte, appunto, 50 Canale e dall’altra la famiglia Falai, titolare di Antenna 5. Trattative che, però, non hanno portato ad un esito positivo tanto da convincere l’AD dell’emittente della torre pendente, Nicola Rossi, a virare verso quest’altra soluzione mettendo così in campo la propria struttura già rodata. Ruolo determinante in questa operazione, quello dello studio legale dell’avvocato Gianni Assirelli, un nome che in questo settore non ha bisogno di troppe presentazioni.
La domanda che tutti si pongono è: che Tv sarà Antenna 50? Come detto, sarà una struttura leggera, con gente motivata, uno staff di tecnici e giornalisti di fatto già deciso, che punta a fare le cose su serio ed a crescere senza fare il passo più lungo della gamba. Ci sarà un notiziario, sarà dato lo spazio che merita all’Empoli Calcio, ci saranno le partite delle tre squadre Use (la serie A1 femminile, la serie B maschile e la serie C Silver), ci sarà il calcio amatoriale con lo staff di Calcio Ui. Ancora un po’ di pazienza e poi basterà sedersi sul divano ed accendere la Tv”.

Insomma, Empoli non lascia ma raddoppia e l’etere televisivo toscano riesce a superare le pur pesanti recenti difficoltà: Italia 7 sta intanto cercando di riprendersi dopo l’acquisizione da parte del gruppo della famiglia Sciscione (ma a lungo aveva provato a rilevarla anche la famiglia Mugnai di Rtv38), ma ci sono anche varie altre presenze interessanti.
Citiamo, fra le altre: Tele Toscana Elba – TTE (674), che, pur parlando solo dell’Elba, opera su tutta la regione; Toscana Live (640) che trasmette di tutto un po’ dai teatri della regione; Alert System Tv (una sorta di protezione civile via video); la rediviva Teleregione Toscana (86), che è tornata in onda già da qualche tempo; Vuemme (813), Tv che vuol emulare la storica VideoMusic ed è visibile anche in buona parte della Lombardia mediante Telestella (88); Canale Civico Siena (88), un nome che dice già tutto; infine, Firenze Viola Super Sport (196), un canale tutto sportivo nato dalla volontà di Stefano Ballerini dell’omonima agenzia stampa e che ha lo scopo di promuovere la collaborazione tra le realtà sportive fiorentine, tra loro e le istituzioni e di fornire servizi di ufficio stampa e di supporto nell’ambito dei media e della comunicazione; in quest’ultima operazione sono coinvolte testate giornalistiche, l’emittente radiofonica Radio Blu e quella televisiva Toscana Tv. (M.R. per NL)