Tv. Si rafforza collaborazione tra Telecom Italia e Sky per pay tv. IP futuro per compensare crescita zero sat

Si stringono i rapporti tra il colosso della pay tv e il principale operatore tlc italiano: Sky e Telecom Italia avvieranno ad aprile il progetto per la IP Tv.

Lo ha annunciato l’amministratore di Telecom Italia, Marco Patuano nel corso della presentazione del piano industriale 2015-2017 (cui abbiamo dedicato altro articolo) dell’operatore delle telecomunicazioni. Lo sviluppo della IP Tv, stante la costante espansione degli apparecchi smart, è considerato un business estremamente promettente, in grado di colmare gli scarsi residui margini di sviluppo della tv satellitare (che, secondo molti osservatori, ha quasi esaurito la sua spinta espansiva). Secondo i dati Eurisko di febbraio 2014, su 30 milioni circa di italiani che navigano in rete, il 14% fa telefonate via Internet, il 26% guarda video online, il 28% si connette a Internet per giocare online. Partendo da questi dati, nel corso del 2014 i due soggetti hanno sottoscritto un accordo a mente del quale i clienti del più importante player tlc italiano potranno accedere all’intera offerta televisiva della pay tv attraverso le reti ultrabroadband con un decoder My Sky HD realizzato per la Tv via web. Secondo Telecom Italia, "Questa partnership conferma l’importanza industriale per le due società, leader nei rispettivi settori, di operare nel grande mercato dell’intrattenimento mettendo in sinergia i propri asset e le rispettive competenze, anche in un’ottica di sviluppo della banda larga nel Paese. L’offerta Sky diventa l’elemento chiave della strategia ultrabroadband di Telecom Italia e l’accesso alla rete di nuova generazione permette a Sky di beneficiare di un’ulteriore piattaforma distributiva per i suoi programmi. A partire dal 2015 i clienti consumer di Telecom Italia, infatti, potranno accedere a un’offerta Sky equivalente, in termini di contenuti, servizi e pricing, a quella disponibile via satellite". Analogamente, l’accordo con Telecom Italia ha per Sky "una valenza strategica perché rende disponibile anche su banda larga la totalità della sua ricca offerta di programmi e servizi esclusivi – a partire dall’Alta Definizione e alle tante funzionalità del My Sky HD – permettendo di allargare il bacino commerciale della pay tv e di aprirsi a una fetta di mercato nuova rappresentata da potenziali abbonati che non hanno la possibilità di installare una parabola. sky italia%20sede - Tv. Si rafforza collaborazione tra Telecom Italia e Sky per pay tv. IP futuro per compensare crescita zero satSi pensi, ad esempio, alle famiglie residenti nei centri storici delle numerose città d’arte del Paese che non sempre possono accedere alla migliore offerta televisiva italiana e alle innovative modalità di fruizione che la caratterizzano". L’offerta Sky sarà primariamente rivolta ai clienti che hanno un collegamento in fibra ottica e rappresenterà un driver allo sviluppo dell’ultrabroadband. "Grazie alle capacità trasmissive della fibra ottica, con connessioni a partire da 30 Megabit/secondo, Telecom Italia porta alla propria clientela le proposte di Sky, la prima pay tv italiana, che offre una programmazione ricca di contenuti esclusivi e di qualità: le grandi property di Sky Sport, con la Formula 1, la MotoGP e la Champions League 2014-15; il meglio del Cinema, dell’intrattenimento e delle Serie TV da tutto il mondo, con il nuovo canale Sky Atlantic HD. Il tutto con le tecnologie più innovative che garantiscono un’esperienza di visione unica", aveva spiegato all’indomani della sottoscrizione dell’accordo Telecom Italia. Nell’ambito della partnership fra le due aziende, si rafforza inoltre l’offerta Cubovision che offrirà in mobilità nuovi contenuti di pregio Sky. "Dopo il successo delle Olimpiadi Invernali di Sochi e l’ottima accoglienza per il Campionato Mondiale di Formula 1, infatti, i clienti TIM potranno accedere su tablet e smartphone – grazie alle reti super-veloci (3G e 4G) – anche all’informazione di Sky TG24", aveva fatto sapere qualche tempo fa il provider telefonico, che aveva anticipa che a breve l’offerta si sarebbe arricchita di nuovi contenuti targati Sky. “L’accordo con Sky – aveva dichiarayo Marco Patuano, Amministratore Delegato di Telecom Italia – si inserisce nell’ambito della strategia di Telecom Italia che individua nell’offerta di contenuti premium un elemento di valorizzazione delle proprie infrastrutture di rete di nuova generazione. Siamo fortemente convinti, infatti, che uno dei principali driver del nostro business sia rappresentato dallo sviluppo dei servizi innovativi, in particolare nell’entertainment per il mercato consumer. Questa partnership, che consente ai nostri clienti di accedere alla più ricca offerta pay disponibile sul mercato, ci rende particolarmente soddisfatti in quanto realizza un nuovo modello industriale per la fruizione di contenuti audiovisivi grazie alla competenza tecnologica di Telecom Italia e al know how editoriale di Sky”. “Fino ad oggi il satellite è stata l’unica tecnologia in grado di portare tutta la ricchezza della nostra offerta nelle case italiane, garantendo quegli standard di qualità che da sempre sono associati al brand Sky – aveva dichiato Andrea Zappia, Amministratore Delegato di Sky Italia -. Siamo quindi molto soddisfatti di questo importante accordo che, grazie alla rete ultrabroadband di Telecom Italia e alla possibilità di sviluppare una piattaforma Iptv di nuova generazione, ci permette di assicurare anche via internet l’eccellenza della user experience Sky, con l’Alta Definizione, l’on Demand e tutte quelle funzionalità che arricchiscono l’esperienza di visione, a partire dal My Sky HD. Siamo convinti che la partnership con Telecom Italia rappresenti una grande opportunità per allargare il bacino di clienti della pay tv nel Paese, portando l’offerta Sky anche nelle case di tutte quelle famiglie che non avevano potuto finora avervi accesso e creando così nuove motivazioni per provare l’unicità della tv di Sky”. I due gruppi sono impegnati anche nel DTT, visto che i programmi di Sky (in chiaro) sui canali 26 (Cielo) e 27 (Sky TG 24) sono trasportati dal carrier Persidera, partecipato da Telecom Italia (insieme al gruppo L’Espresso). (E.G. per NL)
printfriendly pdf button - Tv. Si rafforza collaborazione tra Telecom Italia e Sky per pay tv. IP futuro per compensare crescita zero sat