Viaggio nelle Micro Web Tv. Mogliano Tv, la televisione di denuncia che difende associazioni e comitati

Mogliano Tv è un progetto semplice nella forma, ma ambizioso nella missione. Nata per sostenere il comitato “No inceneritore”, che ha osteggiato strenuamente la costruzione di uno stabilimento di smaltimento rifiuti nella frazione di Bonisiolo, oggi prosegue la sua attività volontaria dando voce alle associazioni e agli enti locali, nell’intento di mostrarsi principalmente come mezzo di protesta per la popolazione.

Offre esclusivamente contenuti on demand e parla per lo più ad ultra 45enni colti. Non ha (almeno per ora) l’ambizione di apparire sugli schermi tradizionali, per paura che il progetto Mogliano Tv possa perdere l’efficacia che ha acquisito presentandosi con il suo tipico spirito volontario. Inoltre, la tv di Mogliano crede nel web e nella collaborazione degli utenti attivi. Di seguito l’intervista scritta rilasciata dal fondatore Matteo Zanetti.

Quando e perché nasce Mogliano Tv? Qual è la mission di Mogliano Tv?

La nostra web tv nasce in autunno 2009, tra ottobre e novembre, da un’idea del mio amico Ferdinando Rizzardo. In quel periodo stavamo seguendo principalmente il comitato “No Inceneritore”, dal momento che in una frazione di Mogliano, Bonisiolo, avevano intenzione di costruirne uno. Inizialmente i video venivano caricati su YouTube, attraverso i nostri account, in attesa di aprire un sito internet definitivo. A giugno 2010 abbiamo deciso di registrare il dominio www.mogliano.tv aprendo ufficialmente il sito web ufficiale. Lo avevamo impostato come se fosse un blog, ma era scomodo da gestire. Così, l’ottobre dello stesso anno abbiamo deciso di rifarlo, utilizzando Joomla. In questo modo il sito è molto più completo e ordinato. Il nostro spazio è nato perché siamo convinti delle possibilità straordinarie di comunicazione offerte dalla rete, attraverso la quale è possibile condividere e scambiare liberamene notizie, informazioni e ciò che ci sta a cuore. Infatti, offriamo un servizio ai cittadini di Mogliano Veneto. Ci occupiamo di raccogliere eventi, manifestazioni, proteste, consigli comunali, conferenze che vengono fatte nel nostro comune e in quelli limitrofi e in questo modo le informazioni arrivano liberamente e facilmente al cittadino. Vogliamo dare voce alle associazioni di volontariato e fare in modo che ognuno possa trovare un proprio spazio. Infatti, in questo grande contenitore sono raccolti anche i “comitati”, ad iniziare dal “Comitato NO Inceneritori” che lotta e vigila per cercare di abbattere l’inquinamento e per farci vivere meglio. Siamo vicini all’associazione Medici per l’Ambiente, che conosce e verifica sul campo l’importanza della prevenzione primaria.

Come si articola il palinsesto di Mogliano Tv? Con quale periodicità aggiornate i contenuti?

Mogliano Tv non ha un palinsesto. I filmati sono disponibili in modalità on demand e in homepage vengono visualizzati gli ultimi video caricati. Trattiamo i seguenti argomenti: ambiente, arte e cultura, eventi, concerti, il nostro territorio, il problema dell’acqua, incontri e conferenze a Mogliano, interviste a politici e cantanti, spettacoli, scioperi e proteste. I contenuti vengono aggiornati quotidianamente o settimanalmente. Dipende sempre e solo da quanto riusciamo a raccogliere. Ogni tanto veniamo chiamati a riprendere dei concerti (l’ultimo che stiamo realizzando è una manifestazione sulla musica rock anni 70, organizzata dal comune di Venezia) e in quel caso ogni giorno pubblichiamo delle esibizioni. I video che realizziamo vengono caricati anche su YouTube così da permetterne una veloce indicizzazione.

Perché scegliere il mezzo di internet per diffondere i contenuti di Mogliano Tv? I vostri contenuti sono trasmessi anche su canali satellitari o digitali terrestri? In caso contrario, avete mai pensato di proporvi agli operatori di rete locali come fornitori di contenuti?

Secondo noi su internet si possono condividere le informazioni in modo tale che siano libere e che arrivino direttamente ai destinatari (nel nostro caso, i cittadini). Non abbiamo mai pensato di proporre i nostri contenuti agli operatori di rete locali. Non sarebbe una brutta idea, salvo il fatto che potrebbe venire a mancare lo spirito volontario della nostra iniziativa.

Come descrivereste il web-spettatore di Mogliano Tv? E’ possibile circoscrivere il vostro target?

Il nostro web-spettatore dovrebbe avere dai 45 anni in su. Si tratta di persone colte che seguono MoglianoTv proprio perché principalmente ci occupiamo di cultura e attualità locale. Nel nostro canale c’è ben poco dedicato ai giovani. Forse dovremmo approfondire quel settore. Infatti, per i ragazzi, ad esclusione dello spettacolo “Il festival dei Talenti” ripreso nel 2010 e alcune interviste ai cantanti durante i “Venice Music Awards”, non c’è proprio nulla su Mogliano Tv.
 
Se il citizen journalism è oggi un fondamentale contributo degli utenti alla pubblicazione di prodotti audio e video online, lo favorite in qualche modo?

Sì, il sito permette l’inserimento di video realizzati da terzi. Per farlo è sufficiente registrarsi gratuitamente. Per adesso pare che ci sia solo un utente che fa l’upload di video saltuariamente. Stiamo cercando di pubblicizzare molto questa sistema, sia inviando newsletter agli iscritti che pubblicano annunci sulla nostra homepage, sia utilizzando Facebook.

Di quante e quali figure professionali necessita Mogliano Tv per realizzare e trasmettere i propri contenuti? Ci sono anche volontari che collaborano con la vostra web tv?

Ora Mogliano Tv è composta da cinque persone: tutti volontari e appassionati repoter o videomaker. Il mio amico Ferdinando ed il sottoscritto si occupano sia delle riprese che del montaggio; altri invece ci forniscono esclusivamente le riprese. Inoltre sono molti gli amici che suggeriscono spunti per realizzare contenuti, in particolare sul fronte delle video-denunce.

Cosa ne pensate delle tv connesse ad internet? Potranno supportare la veicolazione dei vostri contenuti e diventare valide alternative alle piattaforme del DTT o del satellite?

Ormai internet è il nostro futuro e, quindi, le tv connesse possono diventare valide alternative alle varie emittenti sugli schermi tradizionali, soprattutto con riferimento a quelle locali. Inoltre le web tv offrono all’utente filmati in modalità on demand (cosa non di poco conto in effetti, ndr), cosa che gli editori locali, con 30 anni di esperienza alle spalle, ancora non fanno.

La raccolta pubblicitaria sul web sta crescendo negli ultimi anni? Come si sostiene Mogliano Tv?

Mogliano Tv, per il momento, si autofinanzia. Essendo un gruppo di amici appassionati del settore, lo facciamo per hobby. Puntiamo molto sulla qualità dei nostri contenuti e utilizziamo strumenti ancora non del tutto professionali. Stiamo cercando qualche piccolo sponsor in modo da riuscire a comprare attrezzature migliori.

Quanto al recente regolamento approvato dall’Agcom, pensate che possa essere utile per fare ordine nel settore delle produzioni web, siano esse radio o tv? Chi sorpassa i 100mila euro di fatturato può effettivamente divenire competitivo nei confronti dei contenuti diffusi con i mezzi tradizionali?
 
Il regolamento è utile solo per far ordine tra chi fattura più di 100mila euro. Soggetti che, quindi, possono diventare attività commerciali e che come tali devono essere controllate. Sulle web tv medie o piccole non è corretto far pesare oneri di qualunque tipo, anche perché molto spesso non ricevono alcun tipo di finanziamento.
 
(a cura di M.M. e D.A. per NL)
printfriendly pdf button - Viaggio nelle Micro Web Tv. Mogliano Tv, la televisione di denuncia che difende associazioni e comitati