Web. Con abbonamenti annui in crescita del 20%, Netflix avvia il countdown per il debutto francese

Con quasi 48 milioni di utenti in tutto il mondo e con una diffusione in ben quaranta Paesi che hanno già il servizio cinema in streaming, Netflix sta pianificando i passi concreti da compiere per lo sbarco in Francia.

Come annunciato mesi fa da questo periodico e come confermato dalle indiscrezioni della stampa d’oltralpe che circolano in queste ore, il gigante americano dei film e delle serie tv fruibili in streaming da casa dovrebbe essere disponibile a metà settembre, in tempo per la ripresa delle scuole. Le Figaro ipotizza anche un costo, che si aggira attorno ai dieci euro al mese. E proprio l’offerta a prezzi contenuti risulta essere un pilastro su cui si basa il canale americano: il primo pacchetto in Francia sarà compreso tra i 7.99 e gli 11.99 euro, a seconda che si vogliano vedere i contenuti in bassa o alta definizione, su uno o più schermi. Netflix inoltre, ha espresso la volontà di avviare produzioni locali, in modo da conquistare i gusti dei telespettatori e da attirarne di nuovi: a Marsiglia sono già partite le riprese per una nuova serie , che però non verrà distribuita prima del 2015. Per le produzioni internazionali il budget stanziato è di un mld di dollari, oltre a un altro miliardo solo per i titoli americani. Terzo e ultimo pilastro dell’espansione europea del servizio di streaming statunitense restano le produzioni originali come le nuove stagioni di Orange is the new black, Fargo e From dusk till Town. L’Italia, purtroppo, resta ancora in attesa: qualche mese fa erano circolate voci circa un possibile arrivo entro il 2014, ma il silenzio assordante che ne è seguito non lascia ben sperare (le trattative francesi hanno infatti richiesto mesi e sono state svolte completamente "alla luce del sole"). (V.R. per NL)
 
 
printfriendly pdf button - Web. Con abbonamenti annui in crescita del 20%, Netflix avvia il countdown per il debutto francese