Web, radio, tv. Editori: attenzione! Con stabilizzazione emergenza si entra nella Fase 2 della propensione ai contenuti. Giù info non stop, su altri contenuti

Audiweb

Se la vostra audience online in questo periodo non sta aumentando, oppure lo ha fatto, ma ora sta rapidamente tornando alla normalità, significa che qualcosa nella vostra offerta non funziona. Oppure che la vostra presenza sul web non è valorizzata. O ancora, che non si è opportunamente adattata.
Già, perché secondo Audiweb, con l’entrata nella Fase 2 del lockdown, cioè la stabilizzazione della “reclusione”, stanno nuovamente cambiando le abitudini. E le linee editoriali, si sa, devono immediatamente adattarsi ai cambiamenti, soprattutto in un periodo come questo che ha fatto letteralmente saltare ogni schema. Perché – ricordiamocelo – il pubblico non attende: cambia.

A tutto ci si abitua: anche al lockdown

E così cominciano a cambiare le abitudini delle persone quanto a fruizione di contenuti online. Dall’indigestione di informazione autorevole si passa a attività ludiche, all’home & fashion, al food & cooking, e all’entertainment (video di intrattenimento, radio online, offerta di contenuti di infotainment e quelli dedicati al pubblico femminile).

+73,2% rispetto al pre-Covid-19

Nelle settimane di emergenza Covid-19 le variazioni medie dell’audience online dei siti rilevati hanno raggiunto un picco di +73,2% rispetto a una settimana di “normalità”, con variazioni medie del tempo speso pari al +61% nella settimana tra il 16 e il 22 marzo e, più in particolare, del 95% in più trascorso sui i brand di news online, alimentato, quest’ultimo, principalmente dagli utenti tra i 25 e i 54 anni.

Tendenza alla stabilizzazione

I dati Audiweb più recenti sembrano però indicare una stabilizzazione. Gli andamenti delle prossime settimane ci aiuteranno a comprendere se i comportamenti si assesteranno intorno ad una “nuova normalità” o se inizieranno a segnalare un ritorno verso i valori pre-crisi.

Incremento importante dal 2 al 22 marzo

Queste le principali evidenze emerse dall’analisi dell’andamento dell’audience online nel periodo di emergenza tra il 2 e il 22 marzo, realizzata attraverso l’osservazione dei dati dei brand iscritti alla rilevazione Audiweb Daily/Weekly.
Nelle settimane di emergenza dal 2 al 22 marzo è stato registrato un importante incremento dell’audience online che ha spostato la fruizione delle entità rilevate su un livello nettamente superiore rispetto all’andamento dei consumi in periodi di normalità.

audiweb 1 - Web, radio, tv. Editori: attenzione! Con stabilizzazione emergenza si entra nella Fase 2 della propensione ai contenuti. Giù info non stop, su altri contenutiDal 16 al 22 marzo +61%

Nella settimana dal 16 al 22 marzo i Brand in rilevazione hanno registrato un tasso di crescita dei volumi di tempo speso pari al 61% rispetto alla media delle quattro settimane immediatamente precedenti all’emergenza. Una spinta importante arriva dalla sottocategoria Current Events & Global News che raggruppa i brand di news online iscritti alla rilevazione Audiweb Daily/Weekly e che vede il tempo quasi raddoppiare (+95%) nell’ultima settimana rispetto al periodo precedente all’emergenza.

Le news online piacciono soprattutto alle donne

L’incremento del tempo speso sui brand di news online ha coinvolto sia le donne (+101%) che gli uomini (+91%) dai 13 anni in su, con una crescita leggermente più marcata per le donne, mentre emerge una distinzione tra le differenti fasce d’età.

audiweb 2 - Web, radio, tv. Editori: attenzione! Con stabilizzazione emergenza si entra nella Fase 2 della propensione ai contenuti. Giù info non stop, su altri contenutiCurrent Events & Global News

Infatti, il contributo maggiore alla crescita del tempo trascorso sui brand della sotto-categoria Current Events & Global News principalmente da tre segmenti di utenti: dai 25-34enni che, rispetto alla settimana media pre-emergenza, registrano un incremento del 110% del tempo trascorso su questo tipo di siti, dai 45-54enni con +118% e dai 55-64enni con +114%.

Over 65 stanno più tempo sulle news online

Restano comunque interessanti gli incrementi di tempo speso per questa categorie di siti da parte delle altre fasce d’età, anche se con minore intensità rispetto ai primi: aumenta del 66% il tempo online sui brand delle news online per i 13-17enni, del 60% per i 18-24enni e del 65% per gli over 65 anni.

Concentrazione su entità e contenuti indispensabili per informarsi e trovare risorse utili per trascorre il tempo in casa

Più in generale, allargando l’analisi ai dati Audiweb Week di queste ultime settimane è possibile rappresentare l’andamento dei siti rilevati rispetto all’evolversi degli interessi degli utenti online (dai 2 anni in su) che, in questo periodo di emergenza, esposti a decisioni e restrizioni molto importanti e a un cambio radicale della vita quotidiana, hanno indirizzato la propria attenzione su entità e contenuti indispensabili per informarsi in tempo reale e trovare risorse utili per trascorrere il tempo in casa.

audiweb 4 - Web, radio, tv. Editori: attenzione! Con stabilizzazione emergenza si entra nella Fase 2 della propensione ai contenuti. Giù info non stop, su altri contenuti+37,5% contenuti solo video

Dal confronto con i dati dell’audience media delle settimane pre-emergenza (media delle settimana tra il 20/1 e il 16/2), tra il 2 e il 9 marzo – in corrispondenza dei provvedimenti più restrittivi presi dal Governo per alcune aree del Paese – si rileva un sostenuto balzo in avanti dell’audience online dei brand rilevati, con una variazione media del +37% e del 29,5% se si considera la fruizione dei soli contenuti video.

Picco del +73,2% nella settimana tra il 9 e il 15 marzo

Da qui il trend raggiunge il picco di variazione media pari al +73.2% nella settimana tra il 9 e il 15 marzo, settimana in cui le misure restrittive sono state via via potenziate fino ad essere estese a tutto il territorio nazionale. L’andamento crescente raggiunge poi un equilibrio nella settimana successiva tra il 16 e il 22 marzo, segnando comunque un incremento medio del 72% circa. Inizia in quest’ultima settimana di rilevazione una fase di stabilità per i brand di news online e di attenzione crescente per l’offerta di contenuti di intrattenimento e per il tempo libero.

News & Information (ovviamente) dominante

Entrando nel dettaglio delle categorie dei siti rilevati, è emerso che nelle prime due settimane analizzate la curva dell’interesse della popolazione online si è indirizzata principalmente verso la categoria generale di News & Information che, come visto, ha raggiunto il picco dell’audience con una variazione media del +102% nella settimana tra il 9 e il 15 marzo, trainata in particolare dalla sotto-categoria Current Events & Global News dei brand di informazione quotidiana (+123% rispetto all’audience online nella settimana media pre-emergenza).

Dall’inseguimento di info autorevoli alle attività ludiche

A seguire, si è passati dall’inseguimento di informazioni autorevoli e tempestive sulle disposizioni governative comunicate a più riprese, all’organizzazione e gestione di attività ludiche, di servizio, o di apprendimento e studio nell’ultima settimana di rilevazione, tra il 16 e il 22 marzo. Infatti, mentre i brand rilevati di news online raggiungono un andamento più stabile in termini di audience (+3,8% rispetto alla settimana precedente), sebbene mantenendo valori ancora decisamente eccezionali rispetto alla normalità (+111,4% rispetto alla settimana media di normalità), l’interesse degli utenti inizia a crescere maggiormente verso l’offerta di contenuti utili a trascorrere il tempo in casa, tra lavoro o attività di differente natura.

Su Home & Fashion, Food & Cooking, Entertainment

Vediamo dunque in questo periodo uno slancio della curva di crescita per alcune categorie di siti rilevati quali Home & Fashion (+114% rispetto al periodo precedente all’emergenza), trainata dall’offerta dei brand raggruppati nella sotto-categoria Food & Cooking, Entertainment (+31%) che raggruppa le realtà che offrono video di intrattenimento, le radio online, l’offerta di contenuti di infotainment e quelli dedicati al pubblico femminile (categoria Family & Lifestyles +23%). (M.L. per NL)

printfriendly pdf button - Web, radio, tv. Editori: attenzione! Con stabilizzazione emergenza si entra nella Fase 2 della propensione ai contenuti. Giù info non stop, su altri contenuti