Wimax, Gentiloni scalda i motori, ma la gara è in salita

Partenza difficile e con molti punti interrogativi, in Italia, per il Wimax, la tecnologia internet senza filo su cui punta il governo per estendere il più possibile la banda larga e che dovrebbe essere inclusa nella finanziaria


Esordio difficile in Italia per il Wimax, la tecnologia a banda larga senza filo su cui punta l’esecutivo per ridurre il digital divide e che dovrebbe entrare in un capitolo della finanziaria. L’avvio del bando di gara, previsto per giugno, è slittato di qualche giorno a causa delle difficoltà di compilazione. Fra le indiscrezioni trapelate pare esserci anche l’ipotesi “cordate”. Su questo punto ci sarebbero già stati i primi contatti tra gli operatori del settore che dovrebbero presentarsi insieme. Dubbi, inoltre, sul valore finale dell’operazione (tra i 60 e gli 80 milioni di euro per ogni licenza nazionale assegnata) e sui pericoli di inquinamento elettromagnetico. Su quest’ultima problematica l’attenzione è per ora rivolta al Wifi, tecnologia senza filo a corto raggio, da noi usata in uffici ed abitazioni. In Gran Bretagna l’agenzia di salute pubblica ( Health Protection Agency ) ha aperto un dossier; in Germania il governo invita alla prudenza e così in Spagna. In paesi scandinavi come la Svezia il dibattito è ormai maturo poiché si è già in attesa della gara di avvio ufficiale nel 2008. Resta, comunque, innegabile che sussistono delle differenze strutturali tra Wifi e Wimax: il primo è stato pensato per spazi chiusi come l’appartamento, mentre il secondo, che viaggia su una frequenza diversa, verrà utilizzato in spazi aperti e veicolato con antenne molto più potenti. (Paolo Masneri per NL)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Wimax, Gentiloni scalda i motori, ma la gara è in salita

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL