Abolizione di FM e AM? Parla la Gran Bretagna

L’Ofcom britannico, che sui destini della radio analogica ha bandito una pubblica consultazione molto simile a quella recentemente avviata dalla nostra Agcom, sta raccogliendo i diversi pareri su una pagina del suo sito Web


da Radio Passioni

E’ una lettura affascinante perché nella pagina si mescolano in ordine sparso i pareri di singoli individui che rappresentano esclusivamente se stessi e organismi complessi come la BBC. Vi suggerisco un breve pellegrinaggio sul sito – che a differenza del sito Web di Agcom (a parimerito con il sito del ministero delle Comunicazioni nella classifica delle pagine inguardabili, secondo me scandalose) – è molto ben costruito.

Molti pareri sottolineano come il problema non sia tecnologico, ma qualitativo. Molti singoli ascoltatori lamentano la cattiva qualità audio del DAB e la progressiva erosione del valore e della diversità della programmazione. Direi che un riassunto efficace viene proposto dalla BBC, che si interroga a un certo punto sull’opportunità di abbandonare del tutto le modulazioni analogiche. E’ comprensibile che l’Ofcom prenda in considerazione lo switch off dell’FM e delle onde medie analogiche per esempio, ma l’ente pubblico britannico dice che questa decisione non deve essere presa nel medio periodo senza un accurato lavoro di analisi dei pro e dei contro. L’FM ha dato buona prova di sé, scrive la BBC. E anche sull’uso del DRM nelle frequenze oggi occupate dalle stazioni a onda media c’è ancora molto da capire.
(N.B. a un certo punto del paragrafo del parere ufficiale della BBC che riporto qui viene citata la sigla TSA. Significa Total Survey Area e si riferisce ai bacini potenziali di ascolto nel Regno Unito.)

The BBC appreciates that Ofcom is keen to free up the analogue spectrum currently used for FM and AM radio services so that it could be used by other technologies. We recognise that Ofcom could use the process of re-licensing to encourage that; however, we feel that further work and debate is required in order to determine the possibility of a complete analogue switch-off within the medium term. As Ofcom has identified, the FM technology is an efficient and effective use of the VHF Band II spectrum delivering significant social, public and private value to listeners and broadcasters. The radio industry has invested heavily in FM and it is a good platform for cost effectively achieving good availability of services for static, portable and mobile reception and near universal coverage of TSAs. Ofcom needs to consider the role that FM could and should play in the UK radio ecology of the future, given the adoption and development of digital radio and audio technologies. The BBC whole-heartedly supports the further development of the digital radio market in the UK as we believe that this will enable the radio industry to compete in the digital future. However, the industry needs clarity on how that will be encouraged and how it could be achieved. We feel that Ofcom should consult on the possible benefits that additional coding technologies might offer and how new digital broadcast technologies could play a role – alongside DAB – in the development of a strong digital radio market. We support the further development of DRM as a means of providing digital services for audiences across the UK, and we consider that it could be an alternative use of the MW spectrum. But we need to understand more about how DRM works and would welcome a consultation on what role DRM should play in the future of digital radio in the UK.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Abolizione di FM e AM? Parla la Gran Bretagna

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL