Agcom: indennizzi definiti e più veloci per gli utenti di telecomunicazioni

L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha indetto una consultazione pubblica riguardante la misura minima degli indennizzi che gli operatori di comunicazioni elettroniche debbono corrispondere agli utenti che lamentino un disservizio.

Oltre all’indicazione dell’importo delle somme stabilite per le varie fattispecie (come da tabella allegata), lo schema di provvedimento contiene anche la proposta di indennizzo automatico, mediante accredito nella successiva fattura, per la sospensione illegittima e la ritardata attivazione dei servizi di base, ad esempio del servizio di telefonia o ADSL. Tra le novità, inoltre, l’introduzione di una misura minima di indennizzo con riferimento ad alcune ipotesi quali l’attivazione di servizi accessori o profili tariffari non richiesti e la perdita del numero. Le proposte poste a consultazione pubblica sono state illustrate oggi alle Associazioni dei consumatori nell’ambito di una riunione del Tavolo di confronto tenutasi presso l’AGCOM. Le Associazioni si sono riservate di far pervenire all’Autorità i loro commenti.
 
 

TABELLA:

Fattispecie
Indennizzo
Omessa o ritardata attivazione del servizio
euro 7,50 per ogni giorno di ritardo (1),(3)
Sospensione o cessazione del servizio
euro 10,00 per ogni giorno di sospensione, minimo euro 100,001,(4)
Malfunzionamento del servizio
euro 5,00 per ogni giorno di interruzione (1)
Omessa o ritardata portabilità del numero
euro 5,00 per ogni giorno di ritardo (1)
Attivazione o disattivazione non richiesta della prestazione di carrier selection o carrier pre-selection
euro 2,50 per ogni giorno di attivazione o disattivazione
Attivazione di servizi accessori o profili tariffari non richiesti
euro 1,00 per ogni giorno di attivazione, min. euro 50 max 300
Perdita della numerazione per causa imputabile all’operatore
euro 100,00 per ogni anno di precedente utilizzo del numero (2)
Omessa o errata indicazione negli elenchi telefonici pubblici
euro 200,00 per ogni anno di disservizio (2)
Mancata o ritardata risposta ai reclami
euro 2,00 per ogni giorno di ritardo, minimo euro 20,00, max euro 400
1 Il doppio per utenza “affari”


2 Il quadruplo per utenza “affari”


3 Un terzo se il servizio interessato è di tipo “accessorio”


4 Un quarto se il servizio interessato è di tipo “accessorio”

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Agcom: indennizzi definiti e più veloci per gli utenti di telecomunicazioni

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL