Audiradio: bufera su Diari. Secondo alcuni soci il campione non sarebbe rappresentativo

Il nuovo metodo di rilevazione di Audiradio, i panel diari, è già sotto accusa. È quanto trapelato dai suoi stessi ambienti e riportato ieri da “ItaliaOggi”.

In verità, sempre secondo il quotidiano, già nel CdA dello scorso 21 giugno, il verbale parlava di errori nella composizione del panel, costituito da Doxa e Unicab, che sarebbe risultato non perfettamente rappresentativo e troppo anziano. Lo si deduce subito dai dati pubblicati, per altro con notevole ritardo, da Audiradio, relativi al periodo 9 gennaio-2 aprile. In particolare, seguendo i dati degli ascolti nel giorno medio, si nota un aumento generale del numero d’ascoltatori, sostenuto da un incremento delle reti Rai, di Radio Deejay e di R101. Penalizzati, invece, Rds e le radio del gruppo Finelco (Radio 105, Virgin Radio e Radio Montecarlo). Questo avvalorerebbe quanto sostenuto dal direttore generale Pietro Varvello, che aveva parlato di “uno spostamento dell’età media, un invecchiamento dell’ascoltatore, un aumento del volume di target femminile, rispetto al panel Cati”. Il Cati sarebbe, in sostanza, la vecchia indagine telefonica, da sempre utilizzata per raccogliere i dati d’ascolto delle radio. Quest’anno, non senza polemiche, è stata mandata in pensione a favore del nuovo modello di panel Diari. Entrambi, certamente, racchiudono in sé diversi elementi di fragilità, per cui risulta impossibile eliminare quel “rumore di fondo” tipico dei metodi non scientifici. Era accaduto anche non troppo tempo fa con le rilevazioni di Audipress. A tal proposito, negli Stati Uniti, è stato introdotto nel 2006 un nuovo metodo basato su un sistema di rilevamento di segnali sub-aurali a opera del dispositivo elettronico Portable People Meter di Arbitron. Il dispositivo, anch’esso basato comunque su un campione più o meno rappresentativo, ha destato oltreoceano le stesse polemiche, se non di più, con tanti di editori pronti ad abbandonare il sistema. Ma, perlomeno, ha eliminato molti dei difetti insiti nei metodi di rilevamento per intervista o questionario. Tornando ad Audiradio, parrebbe che, nel corso del prossimo CdA che si terrà il 5 luglio, alcuni soci, tra cui Upa, Assocomunicazione, Rtl 102.5, Rds, Finelco e Radio & Reti, potrebbero chiedere la sospensione del metodo di rilevazione Diari. (L.B. per NL)
 

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Audiradio: bufera su Diari. Secondo alcuni soci il campione non sarebbe rappresentativo

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL