Digitale terrestre, switch-off Valle d’Aosta: l’alta valle è passata al digitale

La Presidenza della Regione Val d’Aosta informa che nella giornata di oggi, come programmato, le emittenti entro le ore 10.00, hanno effettuato lo spegnimento del segnale analogico, provvedendo nella quasi totalità dei casi alla contestuale accensione del segnale digitale. Nei cinque Comuni dell’Alta Valle, coinvolti nel passaggio alla tv digitale, è già possibile vedere con la nuova tecnologia anche i due programmi francofoni France 2 e TSR. La regolarità delle transizioni al digitale è stata verificata dai laboratori mobili del Ministero dello Sviluppo economico – Dipartimento per le Comunicazioni. Nella figura sono evidenziati, in verde, i Comuni completamente coinvolti dal passaggio al digitale e, in giallo, i Comuni interessati solo parzialmente dalla transizione alla nuova tecnologia.  Nel corso della prima giornata di switch off sono stati 500 i contatti al numero verde regionale 800.703.703 che gestisce il servizio dei tecnici a domicilio. Gli interventi attivati sono stati 253. Si ricorda che è a disposizione degli abbonati il contributo statale, dell’importo di 50 euro, rivolto ai residenti e ai proprietari di una seconda casa in Valle d’Aosta in regola con il canone tv per l’acquisto di un decoder digitale interattivo, che si può richiedere presso tutti i rivenditori che aderiscono all’iniziativa.Val%20d'aosta%20switch off - Digitale terrestre, switch-off Valle d'Aosta: l’alta valle è passata al digitale Il contributo vale anche per i decoder in grado di ricevere Tivùsat, la piattaforma satellitare grautita che trasmette la programmazione che Rai, Mediaset e Telecom Italia offrono sul digitale terrestre. Nell’ultimo week end il numero dei decoder venduti con il contributo statale è stato di 326 unità, con un sensibile aumento di erogazioni. Alle ore 13,00 di oggi sono stati venduti 40 decoder. Si consiglia agli utenti, per i primi giorni, di procedere alla reinstallazione dei canali, cancellando quelli in memoria, ripetendo l’operazione, se necessario, anche più di una volta, in quanto le attività di aggiornamento delle nuove frequenze televisive possono proseguire per tutta la durata dello swich off. Si sottolinea che il numero verde regionale 800.703.703 offre una prima assistenza telefonica, ed eventualmente, per chi è in regola con l’abbonamento tv, una visita gratuita a domicilio di un tecnico specializzato. L’intervento riguarda l’installazione del decoder acquistato dal cittadino, la verifica del segnale, la sintonizzazione dei canali e l’istruzione all’uso. Il call center è attivo, dalle 7.30 alle 21, tutti i giorni, festivi compresi. Inoltre è operativo, dal lunedì al sabato dalle ore 8.00 alle 20.00, il call center ministeriale (numero verde 800.022.000), che offre tutte le informazioni necessarie sul passaggio al digitale e, in particolare, ogni supporto alle modalità di sintonizzazione dei decoder. Il call center ha ricevuto entro le ore 16.00 di oggi, circa 400 chiamate.  Il numero complessivo di contatti è di poco superiore a quello che si ebbe in occasione del solo passaggio in digitale di Raidue e Retequattro lo scorso 2007 e testimonia l’acquisita familiarità dei cittadini valdostani con la nuova tecnologia.  Lo switch off proseguirà domani con il passaggio al digitale terrestre in 49 comuni: 45 completamente coinvolti e 4 parzialmente. La popolazione interessata sarà di circa 90 mila abitanti.
printfriendly pdf button - Digitale terrestre, switch-off Valle d'Aosta: l’alta valle è passata al digitale