DTT. Contratto di 1,128 miliardi di euro tra EI Towers ed Elettronica Industriale per ospitalità mux. Accordo anche con Cairo

elettronica industriale, ei towers, TIM/GEDI

Elettronica Industriale verserà ad Ei Towers (società dello stesso gruppo, cioè Mediaset) 1,128 miliardi di euro: tanto infatti vale il contratto valido fino al 30/06/2025 per la fornitura dei servizi di ospitalità, assistenza e manutenzione delle rete digitali del Biscione.
I nuovi corrispettivi che Elettronica Industriale corrisponderà a EI Towers prevedono; una riduzione di 1,4 milioni su base annua, pari a 10 milioni complessivi nel corso della durata contrattuale; marginali aggiustamenti su servizi broadcast per un importo netto complessivo pari a 0,4 milioni nell’arco temporale compreso tra il 2018 e il 2022 ed eventuali riduzioni dei corrispettivi in relazione alle possibili modifiche del singolo tipo di servizio erogato.

Ei Towers ha poi concordato un perfezionamento degli accordi già sottoscritti con Cairo Network (gruppo Cairo Communication) sulla realizzazione e la gestione tecnica pluriennale del multiplex nazionale in digitale terrestre di cui Cairo e’ titolare dei diritti d’uso. Ei Towers si e’ impegnata alla messa in esercizio entro fine 2018 di ulteriori 50 impianti per potenziare la copertura di rete in alcune aree, mentre ha concordato una riduzione di 0,3 milioni di euro del suo corrispettivo, che, a partire dal 2018, passa da 16,3 milioni a Euro 16,0 milioni di euro. Nello stesso tempo Ei Towers accetta un potenziale onere annuo per effetto di una sua maggiore compartecipazione al rischio imprenditoriale rispetto al precedente accordo, che prevedeva un valore del 40% per l’intera durata del contratto, nell’eventualità in cui l’ultimo terzo di banda disponibile sul Mux non sia integralmente sfruttata da Cairo con contenuti propri o di terzi. (E.G. per NL – fonte Radiocor)

foto antenne di Floriano Fornasiero

printfriendly pdf button - DTT. Contratto di 1,128 miliardi di euro tra EI Towers ed Elettronica Industriale per ospitalità mux. Accordo anche con Cairo