Editoria. Anche la pubblicità potrebbe confluire nei contributi all’editoria

Lo dice un emendamento di Sel approvato dalla commissione Cultura della Camera: lo 0,1% dei ricavi delle concessionarie finanzierà il mondo editoriale; previste anche alcune modifiche al sistema pensionistico.

Non solo extra gettito del canone Rai (fino a 100 mln di euro annui) e i pagamenti delle multe comminate da Agcom finiranno ad alimentare i contributi all’editoria: la stessa sorte toccherà, infatti, a una percentuale delle entrate pubblicitarie. Nello specifico, si tratta di un “contributo di solidarietà” proposto da Sel alla riforma in materia di finanziamenti all’editoria e approvato dalla commissione Cultura della Camera. Stando all’emendamento, confluirà nel nuovo Fondo per il pluralismo dell’informazione lo 0,1% del reddito d’impresa prodotto dalle concessionarie che vendono spazi di quotidiani e periodici (ma non gli editori degli stessi), i mezzi di comunicazione “radiotelevisivi e digitali” e chi compie attività di intermediazione acquistando spazi per conto di terzi, come i centri media o le agenzie pubblicitarie. Un’ulteriore modifica riguarda i pensionamenti e viene da un emendamento stavolta proposto dal M5S. I giornalisti in pensione, infatti, non potranno più collaborare con la propria testata giornalistica; inoltre, è prevista una rivisitazione della disciplina in materia di prepensionamenti al fine di renderla “progressivamente conforme alla disciplina generale”. (E.V. per NL)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Editoria. Anche la pubblicità potrebbe confluire nei contributi all’editoria

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL