Editoria. I giornali USA dati per spacciati sorpassano la crisi

Dopo questi risultati, gli annunci del tracollo della carta stampata rischiano di diventare bizzarri quanto quelli della fine del mondo.

Infatti, stando a quanto riportato in data odierna da ItaliaOggi, la maggior parte dei quotidiani USA dati per spacciati ha superato (in qualche modo) la crisi e non è stato in alcun modo obbligato a chiudere i battenti. Il risultato finale, analizzato su scala nazionale, parla di 11 quotidiani statunitensi spariti dalla circolazione sul potenziale di 1.400, dunque semplicemente l’1%. Certo, il tutto è riuscito anche con un generale taglio del personale del 20%, che difficilmente riuscirà ad essere ricollocato a breve, ma le testate hanno trovato il loro modo (economico ed editoriale) di resistere alla crisi e di risolverne parte per rimanere in piedi dignitosamente, almeno nel mercato locale (a tratti più complicato di quello nazionale, per certi versi). Insomma, sono stati ridotti gli staff, sono state accorpate le redazioni e molti contributi sono rimasti esclusivamente sul web; a questo si aggiungano rimescolamenti di capitali per coloro che rischiavano la bancarotta e introiti alternativi per chi soffriva di raccolta pubblicitaria debole; ma alla fine tutti (o quasi) ce l’hanno fatta e hanno raggiunto il 2010. Tra questi vanno annoverati: Philadelphia Daily News, Minneapolis Star Tribune, Miami Herald, Detroit News, Boston Globe e San Francisco Chronicle, oltre a tante altre prestigiose testate made in USA. Come andrà nel 2010? Impossibile dirlo, anche perché si attende con ansia che i metodi non tradizionali di leggere il giornale (e-reader come Kindle, iPad ecc.) entrino a regime nel sistema editoriale americano. Solo allora avremo modo di comprendere l’incidenza della tecnologia e l’effetto che questo ribaltamento di assiomi potrà avere sulla carta stampata. (M.M. per NL)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Editoria. I giornali USA dati per spacciati sorpassano la crisi

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL