Editoria, USA. WSJ: cercare lettrici nella Grande Mela diventa una strategia

Il prossimo campo di battaglia per il magnate australiano Rupert Murdoch sarà la Grande Mela. Dal prossimo lunedì, infatti, arriverà nelle edicole newyorchesi l’edizione locale del Wall Street Journal, il cui principale obiettivo sarà quello di far tremare le basi assai solide sulle quali scorre l’attività del Times dei Sulzberger.

Certo non erano segrete le mire di Murdoch, ma sono in molti coloro che si sono chiesti il perché di questa ostinazione. Del resto, stando ai dati rilevati e diffusi dall’Audit bureau of circulation statunitense, il WSJ può contare su una diffusione media settimanale a pagamento di oltre 2milioni di copie, contro le 1,4 milioni del NYTimes. Il dato però si capovolge nel ristretto (si fa per dire) contesto newyorchese, dove le copie diffuse dal giornale di Murdoch sono poco meno di 300mila, contro le quasi 500mila della famiglia Sulzberger. Insomma, la guerra del tycoon contro il Times non si placherà mai. Anzi, ora che la battaglia si gioca sul campo migliore (New York) è bene che la famiglia proprietaria del Times si prepari al prepotente contrattacco di Newscorp. La strategia? La raccolta di pubblico femminile, percentuale ancora non determinante dei lettori del popolare quotidiano finanziario, ma destinata a crescere a cominciare proprio dal prossimo lunedì. E come dicono gli americani, to be continued, naturalmente. (M.M. per NL)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Editoria, USA. WSJ: cercare lettrici nella Grande Mela diventa una strategia

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL