Esercizio impianti di radiodiffusione su canali “fuori banda”

Estratto da una circolare della struttura di competenze a più livelli Consultmedia (collegata a questo periodico)


Per ricevere le circolari integrali: SIT

Estratto da una circolare della struttura di competenze a più livelli Consultmedia (collegata a questo periodico)- la circolare integrale può essere richiesta esclusivamente dagli assistiti Consultmedia all’indirizzo: assistenza@consultmedia.it – (…) = omissis – “(…) Diverse emittenti hanno, negli ultimi tempi, segnalato iniziative intraprese da alcuni Ispettorati Territoriali del Ministero delle Comunicazioni volte ad inibire l’esercizio di impianti di radiodiffusione televisiva su frequenze attribuite dal Piano nazionale di ripartizione delle frequenze (…) ad altri gestori. Si tratta, nella quasi totalità dei casi, di impianti operanti sul canale UHF 70 (…), rientrante nella banda di frequenza 862,00-876,00 MHz, attribuita dal predetto P.N.R.F. al Ministero della Difesa. Gli impianti di cui sopra, regolarmente censiti ex art. 32 L. 223/90, sono stati sistematicamente “depennati” dai decreti concessori e la relativa operatività è proseguita in forza di provvedimenti cautelari o di merito dell’Autorità giudiziaria amministrativa (…) ovvero (…). Esaminati i singoli casi resi noti dalle emittenti segnalanti, sono emersi comportamenti apparentemente differenti da parte dei diversi Ispettorati territoriali: in alcune circostanze è stata ordinata (…) la mera disattivazione dell’impianto; in altri parrebbe sia stata consentita (…) la risintonizzazione su canali previsti dal P.N.R.F. per il servizio di radiodiffusione. Ciò posto, poiché è stato richiesto di tracciare un quadro riportante i riferimenti normativi che più si prestano alla trattazione dell’argomento in parola (sotto il profilo del conseguimento di una risintonizzazione), si richiamano prima facie (con ovvia riserva di più approfondita analisi di ogni singola situazione) i seguenti articoli (…) ritenuti d’interesse per il caso di specie (… segue per assistiti Consultmedia…) L’argomento in parola dà, peraltro, l’occasione per informare circa un recente parere reso a questa struttura dalla D.G.P.G.S.R. del Ministero delle Comunicazioni a riguardo (…) Nel ricordare che questa struttura è a disposizione per ogni ulteriore informazione sull’argomento, si partecipa che il partner di riferimento è: dott. Massimo Lualdi – tel. 0331/452183 fax 593008 (…) E’ gradita l’occasione per salutare cordialmente (…)

printfriendly pdf button - Esercizio impianti di radiodiffusione su canali “fuori banda”
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Esercizio impianti di radiodiffusione su canali “fuori banda”

Lifegate, Roveda: siamo l’opposto di una radio commerciale. Ma non siamo comunitari

IN ARRIVO