Essere online sul treno ad alta velocità

Viaggiare sul Tgv e navigare in rete: la sfida francese


Almeno metà della popolazione mondiale non ha mai effettuato una telefonata, ma in Francia la tecnologia corre tanto da fornire una connessione internet, in modalità wi-fi, ai passeggeri del Tgv, il “Train à grande vitesse” (treno ad alta velocità, ndr), convoglio a trazione elettrica di concezione francese. Per ora si parla solo di esperimento e come tale sarà attivo, per circa tre mesi, prima esclusivamente sulla tratta del Tgv Est, quello che fa capolinea a Strasburgo, poi anche sulle rotte internazionali con destinazione in Svizzera, Germania e Lussemburgo. L’obiettivo non è semplicemente quello di servire i viaggiatori con una linea wireless, ma quello di offrire un portale dal quale lanciare una più completa gamma di servizi, che permetta, tra le altre cose, di consultare mail, informazioni e notizie, di trovare video e musica. Il progetto, nel quale diverse società hanno investito per ora circa 20 milioni di euro, avrà dei costi ancora da stabilire in via definitiva, anche se è presumibile che siano e rimangano relativamente elevati, proprio a causa del ricorso alla tecnologia satellitare, l’unica in grado di soddisfare l’esigenza di questo particolare progetto ferroviario. Si pagheranno circa cinque o sei euro per ogni ora di connessione, inizialmente attraverso carta di credito, ma entro il 2010 è previsto che vengano studiate tariffe ad hoc, che includeranno il prezzo di questo ed eventuali altri servizi all’interno del costo (naturalmente ad aumentare) del tradizionale biglietto. Non rimane che sperare che il progetto venga esportato anche in Italia, dove la proverbiale lentezza del sistema ferroviario, potrebbe essere nascosta, almeno in parte, da una distrazione alternativa e piuttosto piacevole. (Marco Menoncello per NL)

printfriendly pdf button - Essere online sul treno ad alta velocità