FM Extra: FAQ ai numerosi quesiti

Il sistema promiscuo di veicolazione delle trasmissioni radiofoniche analogiche e digitali in FM infiamma il mercato


Molte emittenti e diverse società di assistenza tecnica hanno chiesto informazioni a riguardo della nuova tecnologia FM eXtra per la migrazione delle trasmissioni radiofoniche in tecnica numerica attraverso l’attuale assetto impiantistico in FM.
Data la sostanziale ricorrenza delle domande poste, pubblichiamo di seguito, con la collaborazione dell’importatore italiano della tecnologia in parola (ADVEN di Verbania), una serie di FAQ.

Quale potenza di trasmettitore è necessaria?

Qualunque potenza è compatibile con FMeXtra, non ci sono limiti ne minimi ne massimi.

La copertura del segnale digitale FMeXtra sarà uguale a quella del segnale analogico?

Sì, se la frequenza è esente da interferenze secondo normative CCIR.

Quali sono il limiti di campo utile minimo necessari al funzionamento?

Indicativamente il livello minimo di 66 dBuV/m (CCIR Stereofonico urbano) è adatto alla ricezione.

Quale effetto hanno i segnali interferenti?

Come in tutti i sistemi digitali si ha un comportamento on/off: si avrà quindi un area di ricezione pressoché perfetta poi, ove il segnale risultasse troppo debole o interferito, si avrà il blocco del ricevitore o un funzionamento intermittente.

Qualunque trasmettitore è adatto ad essere impiegato con FMeXtra?

Il segnale di FMeXtra è complesso e delicato; è necessario impiegare un trasmettitore di qualità, capace di accettare tutta la banda di modulazione permessa, per FMeXtra è importante che non vengano introdotte distorsioni nella banda di modulazione da 60 a 92 KHz.

Il segnale può essere trasferito mediante un ponte di collegamento?

Sì, il trasmettitore può essere collegato mediante un ponte di collegamento, installando il coder FMeXtra in studio; è però importante che tutta la catena rispetti i requisiti richiesti al singolo trasmettitore descritte nella risposta precedente.

Il segnale analogico viene penalizzato dalla presenza del segnale digitale?

No. Le due modulazioni possono coesistere senza reciproche interferenza. E’ importante però che tutti dispositivi utilizzati siano di ottima qualità, compreso l’encoder stereofonico che deve avere un eccellente rispetto delle frequenze utilizzate da FMeXtra.

Per maggiori informazioni fmextra@fmextra.it

printfriendly pdf button - FM Extra: FAQ ai numerosi quesiti