Gazzetta Ufficiale N. 43 del 20 Febbraio 2008 – Agcom Deliberazione 16 gennaio 2008

Consultazione pubblica relativa alla modifica dell’articolo 40 della deliberazione n. 417/06/CONS, a seguito dell’applicazione del modello volto alla determinazione dei costi di terminazione per un operatore alternativo efficiente


L’AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI
Nella sua riunione di Consiglio del 16 gennaio 2008;
Vista la legge 31 luglio 1997, n. 249, recante «Istituzione
dell’Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni e norme sui
sistemi delle telecomunicazioni e radiotelevisivo»;
Visto il decreto legislativo 1° agosto 2003, n. 259, recante
«Codice delle comunicazioni elettroniche», pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana n. 215 del 15 settembre 2003;
Vista la Raccomandazione della Commissione europea n. 2003/311/CE
sui mercati rilevanti dei prodotti e dei servizi nell’ambito del
nuovo quadro regolamentare delle comunicazioni elettroniche,
relativamente all’applicazione di misure ex-ante secondo quanto
disposto dalla direttiva 2002/21/CE dell’11 febbraio 2003, pubblicata
nella Gazzetta Ufficiale delle Comunita’ europee L 114 dell’8 maggio
2003;
Vista la delibera n. 118/04/CONS del 5 maggio 2004, recante
«Disciplina dei procedimenti istruttori di cui al nuovo quadro
regolamentare delle comunicazioni elettroniche», pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 116 del 19 maggio
2004;
Vista la delibera n. 373/05/CONS del 16 settembre 2005, che
modifica la delibera n. 118/04/CONS recante «Disciplina dei
procedimenti istruttori di cui al nuovo quadro regolamentare delle
comunicazioni elettroniche», pubblicata nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana n. 230 del 3 ottobre 2005;
Vista la delibera n. 731/06/CONS del 19 dicembre 2006, che apporta
«Ulteriori modifiche alla delibera n. 118/04/CONS recante Disciplina
dei procedimenti istruttori di cui al nuovo quadro regolamentare
delle comunicazioni elettroniche»;
Vista la delibera n. 217/01/CONS del 24 maggio 2001, recante
«Regolamento concernente l’accesso ai documenti» pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 141 del 20 giugno
2001;
Vista la delibera n. 335/03/CONS del 24 settembre 2003, recante
«Modifiche e integrazioni al regolamento concernente l’accesso ai
documenti approvato con delibera n. 217/01/CONS», pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 240 del 15 ottobre
2003;
Vista la delibera n. 453/03/CONS del 23 dicembre 2003, recante il
«Regolamento concernente la procedura di consultazione di cui
all’art. 11 del decreto legislativo 1° agosto 2003, n. 259»,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 22
del 28 gennaio 2004;
Vista la delibera n. 417/06/CONS del 28 giugno 2006, recante
«Mercati della raccolta, terminazione e transito delle chiamate nella
rete telefonica pubblica fissa, valutazione di sussistenza del
significativo potere di mercato per le imprese ivi operanti e
obblighi regolamentari cui vanno soggette le imprese che dispongono
di un tale potere (mercati n. 8, 9 e 10 fra quelli identificati dalla
raccomandazione sui mercati rilevanti dei prodotti e dei servizi
della Commissione europea)» pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana n. 208 del 7 settembre 2006, ed, in particolare,
l’art. 40;
Considerato in particolare che l’Autorita’, tenendo in
considerazione le indicazioni della Commissione europea, ha previsto
– nel testo di decisione finale relativo al mercato n. 9 – che il
definitivo percorso regolamentare (glide path) che conduce alla
simmetria delle tariffe di terminazione tra operatori sia fondato,
come richiesto dalla Commissione, sulla preliminare definizione ed
applicazione di un modello di costi (il Modello) e che tale Modello
preveda la definizione di una tariffa che contemperi il diritto degli
operatori alternativi di vedere riconosciuti i costi sostenuti con
l’esigenza che gli stessi conseguano la massima efficienza nella
fornitura del servizio di terminazione;
Vista la lettera della Commissione europea, del 9 agosto 2006, a
commento della decisione finale dell’Autorita’ in relazione al
mercato della terminazione su rete fissa (mercato n. 9 tra quelli
individuati dalla Raccomandazione come suscettibili di
regolamentazione ex-ante), con la quale la Commissione europea ha
invitato l’Autorita’ a: i) spiegare le ragioni per le quali – in
occasione della decisione finale – la durata del glide path sia stata
estesa da quattro a cinque anni; ii) tenere conto dell’opportunita’
che le attivita’ relative alla definizione di un modello di costi per
il calcolo del valore di terminazione di un operatore efficiente
vengano svolte in stretta collaborazione con l’ERG;
Ritenuto opportuno procedere alla definizione del Modello
avvalendosi della collaborazione di una societa’ di consulenza di
comprovata esperienza nel settore e dell’attivita’ di supervisione
scientifica di un professionista indipendente di livello
internazionale;
Considerato che, in tal senso, l’Autorita’ con la delibera n.
633/06/CONS ha conferito alla societa’ European Economics Research
Ltd (Europe Economics, o EE) l’incarico di consulenza per la
definizione del Modello e, con la delibera n. 611/06/CONS, ha
affidato al prof. Gerard Pogorel, professore dell’ENST di Parigi,
l’incarico di consulenza per la supervisione del Modello stesso;
Vista la determinazione n. 22/06/SG, pubblicata sul sito web
dell’Autorita’ il 20 dicembre 2006, recante «Costituzione del gruppo
di lavoro per la predisposizione del modello volto alla
determinazione dei costi di terminazione per gli operatori
alternativi notificati, di cui all’art. 40, comma 11, della delibera
n. 417/06/CONS», con il compito di coordinare le attivita’ per la
definizione ed applicazione del Modello, con particolare riferimento
ai compiti affidati ai consulenti esterni, cosi’ da garantire che le
attivita’ svolte siano coerenti con tali compiti;
Vista la «Comunicazione di avvio del procedimento di completamento
dell’elenco degli operatori notificati ai sensi della delibera n.
417/06/CONS “Mercati della raccolta, terminazione e transito delle
chiamate nella rete telefonica pubblica fissa, valutazione di
sussistenza del significativo potere di mercato per le imprese ivi
operanti e obblighi regolamentari cui vanno soggette le imprese che
dispongono di un tale potere (Mercati nn. 8, 9 e 10 fra quelli
identificati dalla Raccomandazione sui mercati rilevanti dei prodotti
e dei servizi della Commissione europea)” quali detentori di
significativo potere di mercato sul mercato della terminazione»,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 117
del 22 maggio 2007;
Considerate le attivita’ svolte dalla Direzione reti e servizi di
comunicazione elettronica in merito ai procedimenti di valutazione,
ai sensi dell’art. 40 della delibera n. 417/06/CONS, delle richieste
di autorizzazione delle condizioni di offerta proposte dagli
operatori Fastweb S.p.a., BT Italia S.p.a., Tele2 S.p.a. e Tiscali
S.p.a. per il servizio di terminazione per le chiamate vocali in
postazione fissa (c.d. «procedimenti in deroga»), il cui avvio e’
stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana
del 3 novembre 2007 per Fastweb e BT Italia, e il 2 marzo 2007 per
Tiscali e Tele2;
Vista, in particolare, la delibera n. 692/07/CONS con cui si sono
concluse le attivita’ relative ai procedimenti in deroga e definite,
quindi, le tariffe di terminazione, autorizzate in deroga al comma 3,
dell’art. 40 della delibera n. 417/06/CONS, per le societa’ Fastweb,
BT Italia e Tiscali;
Ritenuto necessario, ai sensi dell’art. 11 del codice delle
comunicazioni elettroniche, consentire alle parti interessate di
presentare le proprie osservazioni sugli orientamenti dell’Autorita’
in merito alla proposta di modifica della delibera n. 417/06/CONS in
esame;
Udita la relazione dei commissari Nicola D’Angelo e Stefano
Mannoni, relatori ai sensi dell’art. 29 del regolamento concernente
l’organizzazione ed il funzionamento dell’Autorita’;
Delibera:

Art. 1.
1. E’ indetta la consultazione pubblica concernente le modifiche
dell’art. 40 della delibera n. 417/06/CONS, a seguito dell’adozione
del modello volto alla determinazione dei costi di terminazione per
un operatore alternativo efficiente di cui all’art. 40, comma 11,
della delibera n. 417/06/CONS (il «Modello»).
2. Le modalita’ di consultazione, lo schema di provvedimento di
modifica dell’art. 40 della delibera n. 417/06/CONS ed il Modello
utilizzato a tal fine sono riportati rispettivamente negli allegati
A, B e C (quest’ultimo in formato elettronico) alla presente
delibera, di cui costituiscono parte integrante.
3. Le comunicazioni di risposta alla consultazione pubblica
dovranno essere inviate all’Autorita’, tramite raccomandata con
ricevuta di ritorno, corriere o raccomandata a mano, entro il termine
tassativo di trenta giorni dalla data di pubblicazione del presente
provvedimento nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.
4. Lo schema di provvedimento allegato alla presente delibera e’
trasmesso, contestualmente, alla Commissione europea ed alle
Autorita’ di regolamentazione degli Stati membri dell’Unione europea,
ai fini indicati dall’art. 12 del codice delle Comunicazioni
elettroniche.
5. Copia della presente delibera, comprensiva di allegati, e’
depositata in libera visione del pubblico presso gli uffici
dell’Autorita’ in Napoli, Centro direzionale, Isola B/5.
La presente delibera e’ pubblicata sul sito web dell’Autorita’ e
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e nel Bollettino
ufficiale dell’Autorita’, priva degli allegati.

Napoli, 16 gennaio 2008

Il Presidente
Calabro’
I Commissari relatori
D’Angelo – Mannoni

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Gazzetta Ufficiale N. 43 del 20 Febbraio 2008 - Agcom Deliberazione 16 gennaio 2008

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL