Giovanni Stella (Telecom Italia Media): digitale terrestre senza futuro

Dopo quella di Maurizio Giunco (FRT), un’altra voce critica si eleva a riguardo del digitale terrestre. "Il digitale terrestre non ha interattività ed è quindi presto destinato ad essere superato".

A sostenerlo il vicepresidente di Telecom Italia Media, Giovanni Stella (foto). Secondo Stella, nell’imminente futuro si passerà da ”una televisione, strumento totalmente passivo che ti prende quando vuole lui, ad uno strumento attivo. Sarà un passaggio importantissimo rispetto al digitale terrestre che non ha interattività e che e’ quindi presto destinato ad essere superato". "Il digitale terrestre – ha aggiunto Stella, che ha illustrato il suo pensiero in occasione della presentazione di www.la7.tv – e’ solo un passaggio intermedio, perché il punto di arrivo sarà la tv interattiva”. Per il vicepresidente di TI Media, occorre spostare il centro dell’attenzione dal broadcaster al cliente generando cosi’ enormi valori aggiunti. E’ un passaggio ineluttabile per La7 che ha ormai superato il concetto di tv free. La7, inoltre, ha confermato Stella, rimarrà legata al gruppo Telecom perché ha una missione da compiere, fare da apripista a numerose iniziative grazie al suo know how per potere rendere più facili i vari passaggi. ”Quello che presentiamo oggi – ha aggiunto il vicepresidente di TI Media – e’ il primo passo di un lungo percorso che continueremo a fare insieme”.
printfriendly pdf button - Giovanni Stella (Telecom Italia Media): digitale terrestre senza futuro