Libri. “I figli di Zeus” di Noble Smith

Platea, 431 a. C. Nikias è un giovane ragazzo abile nel pancrazio, un combattimento greco che combina insieme alla lotta il pugilato, e discendente del famoso Menesarco, eroe delle guerre persiane.

Aspettando il giorno in cui potrà tagliare e bruciare i suoi lunghi capelli biondi sull’altare di Giove e poter essere, così, dichiarato ufficialmente un uomo, Nikias sogna di partecipare alle Olimpiadi, di entrare a far parte dei combattenti della falange e di sposare la sua amata Callisto. Quando, però, i contrasti politici tra Atene e Sparta si fanno più accesi, rischiando di schiacciare Platea "come un nocciolo di oliva premuto tra due macine enormi", tutti i progetti del ragazzo sembrano sfumare nell’impossibilità della loro realizzazione: oltre all’aver perso la benevolenza della famiglia di Callisto, per cui non può esserci nessun matrimonio, e all’esser stato rinchiuso in prigione durante il rito del taglio dei capelli, una notte la minaccia spartana si concretizza in un inganno: col favore di un traditore plateese, alcuni invasori riescono ad entrare in città e a prenderne il controllo. Sarà proprio Nikias, aiutato dalla benevolenza di Zeus e dall’incoraggiamento del nonno, a proteggere strenuamente i suoi concittadini, raggruppando un esercito di fortuna che si scontrerà contro il nemico spartano davanti alle porte di Platea, dando vita a quella che ancora oggi viene ricordata come una delle battaglie più sanguinarie ed epiche della storia della Grecia Antica. Il testo (416 pagine) di Noble Smith è edito in Italia da Rizzoli Editore ed in vendita ad euro €19.00. (NL)

printfriendly pdf button - Libri. "I figli di Zeus" di Noble Smith