Marchi

La decisione che respinge una domanda di registrazione di un marchio deve rispettare i diritti di difesa dei richiedenti


di Giuditta Merone, avvocato, docente a contratto di diritto dell’Unione Europea presso l’Università degli Studi di Cassino
da Quotidiano Giuridico N 14/2/anno 2007

Viola il diritto di difesa di un soggetto che richiede la registrazione di un marchio, una decisione che si fonda sul contenuto di una serie di siti internet, senza che venga inviata al richiedente una copia stampata del contenuto di quei siti. La mera indicazione di un sito internet infatti non è indicativa di un contenuto chiaro e preciso, soprattutto ove si consideri che spesso talune pagine sono inaccessibili, ovvero hanno contenuti variabili.
(Tribunale CE Sentenza 07/02/2007, n. T – 317/05)

printfriendly pdf button - Marchi
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Marchi

Lifegate, Roveda: siamo l’opposto di una radio commerciale. Ma non siamo comunitari

IN ARRIVO