Media. FCP elabora dati raccolta pubblicitaria a gennaio e febbraio 2020 per Radio, Stampa e Internet. A febbraio Radio galoppava a +15,7%, Stampa nel bimestre perdeva -8,2%, mentre il Web saliva a +4,8%. Ma sembra un secolo fa

gennaio e febbraio 2020

Sembra un secolo fa, eppure i dati pubblicati oggi dall’Osservatorio FCP (FCP-Federazione Concessionarie Pubblicità) relativi al fatturato pubblicitario dei mesi di gennaio e febbraio 2020 per i comparti Radio, Stampa e Internet si riferiscono a poco più di un mese fa.
Una valutazione, come detto, precedente alla Crisi Covid-19, che ha praticamente abbattuto la quasi totalità degli investimenti pubblicitari già nel successivo mese di marzo (chiaramente intesi come nuove pianificazioni).

A febbraio 2020 la Radio velleggiava a +15,7%

Ad ogni modo, il fatturato pubblicitario del mezzo Radio ha registrato nel mese di Febbraio 2020 un dato estremamente positivo, pari al +15,7% rispetto al corrispettivo 2019 (corrispondente ad un fatturato totale di € 29.932.000,00).

La Stampa invece continuava la sua discesa negli inferi: -8,2%

Viceversa, il comparto della Stampa, nel periodo gennaio e febbraio 2020, raffrontato con il corrispettivo 2019, ha registrato un calo dell’8,2%.
In particolare i quotidiani nel loro complesso hanno registrato un andamento negativo a fatturato -6,6% e a spazio -2,6%.

Internet a +4,1%

Nello stesso periodo (gennaio e febbraio 2020), i dati raccolti da FCP e raffrontati allo stesso periodo del 2019 hanno evidenziato invece un fatturato totale per il Web pari a Euro 34.603.000,00.
Poiché il dato corrispondente del 2019 era pari a Euro 33.245.000,00 si è registrato un incremento di +4,1%. Il dato di fatturato progressivo a Febbraio 2020 è pari a euro 61.717.000,00 ed equivale ad un incremento di +4,8% rispetto allo stesso periodo del 2019. (E.G. per NL)

foto di apertura di Floriano Fornasiero

printfriendly pdf button - Media. FCP elabora dati raccolta pubblicitaria a gennaio e febbraio 2020 per Radio, Stampa e Internet. A febbraio Radio galoppava a +15,7%, Stampa nel bimestre perdeva -8,2%, mentre il Web saliva a +4,8%. Ma sembra un secolo fa