Mike Bongiorno show alla presentazione del palinsesto primaverile di Retequattro

Stoccate per Bonolis e per la Rai, duetto telefonico con Fiorello, Vespa e Mastella


“Bonolis deve darsi una bella regolata. E’ un bravo ragazzo e un ottimo professionista ma sta esagerando. Se fossi io il direttore del gruppo…”. Con queste parole, Mike Bongiorno (foto) ha apostrofato il conduttore romano, in occasione del convegno di presentazione del palinsesto di Retequattro, tenutosi lunedì scorso, in assenza dell’interessato. Come se non bastasse, l’ultraottantenne colonna portante della tv italiana, non ha risparmiato critiche neanche ai vertici della Rai, colpevoli d’aver contattato Mike per una trasmissione e, dopo l’assenso di Berlusconi al “prestito”, di essere scomparsi, senza far sapere più nulla al “povero” Mike. In particolare, la colpa sarebbe dell’ex dg Mocci, che lo aveva contattato. “Quando ho avuto il sì di Berlusconi l’ho fatto sapere ai dirigenti Rai in due occasioni, mi hanno detto che si sarebbero fatti risentire. Non mi hanno più chiamato. I dirigenti Rai di oggi sono totalmente inaffidabili”. Tra la presentazione della nuova versione di “Tempi moderni” di Irene Pivetti e la nuova serie tv di “Casa Vianello”, ecco ancora Mike ad attirare l’attenzione. Questa volta è Fiorello che, come ogni giorno, telefona al conduttore verso le 14.45, all’interno della sua trasmissione radiofonica VivaRadio2 . Lo showman improvvisa una conversazione a quattro con Mike che parla davanti a decine di giornalisti, Bruno Vespa, ospite del programma radiofonico e, addirittura, il guardasigilli Clemente Mastella, intervenuto telefonicamente allo show di Fiorello e Baldini, per non perdersi neanche un’occasione di visibilità sui media. Dicevamo, le battute si sprecano, su eventuali trasmissioni condotte da Mike con Fiorello, o da Mike con Mastella; addirittura Bongiorno fa parlare Fiorello con i giornalisti presenti in sala. Insomma, per qualche minuto si perdono le redini della situazione, ma si torna nei ranghi e si prosegue la presentazione dei nuovi programmi della rete, l’informazione con “Sipario” e “L’antipatico”, l’intrattenimento con “Stranamore” e tanti, tanti film, perché, come dice Mike, “è rimasta quasi solo Retequattro a proporre tanti film, le altre reti preferiscono le fiction”. E questo, ahimè, è vero. Intanto, oggi, sempre durante VivaRadio2, seconda puntata dell’attacco di Mike verso Bonolis, ospite di Fiorello in trasmissione. Durante la consueta telefonata, Fiorello scherza sulle dure parole rivolte da Mike al collega, che, con garbo, fa finta di nulla e manda i suoi auguri di Natale a Mike e alla sua famiglia, il quale, stizzito, replica “tu parla quando sarai interpellato”, e ricomincia con la predica. Tutto si conclude serenamente, con Mike che, accortosi probabilmente di essersi reso scortese, fa gli auguri e saluta tutti. Anche Bonolis. (G.C. per NL)

printfriendly pdf button - Mike Bongiorno show alla presentazione del palinsesto primaverile di Retequattro