NEWSLINET.IT: Newsletter n. 626 del 12/10/2011

newsletter newsline logo - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 626 del 12/10/2011 newsletter title - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 626 del 12/10/2011 newsletter topright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 626 del 12/10/2011
Il Ministero dello Sviluppo Economico – Dipartimento per le Comunicazioni – ha pubblicato la graduatoria in esito al bando per l’attribuzione della numerazione automatica dei canali per la televisione digitale terrestre, relativamente alla regione Liguria, area tecnica da digitalizzare nel corso dell’anno 2011.
dc banner ita nl 756x56 0 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 626 del 12/10/2011
ottofm - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 626 del 12/10/2011
banner elite 2 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 626 del 12/10/2011
SIT 2 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 626 del 12/10/2011
 
Il caso di Europa 7 e, attraverso di esso, le condizioni delle liberta’ di stampa in Italia arrivano all’esame della Corte europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo.
 
"Pur apprezzando la solerzia e la professionalità della struttura del Ministero dello sviluppo economico Comunicazioni adibita, tra l’altro, anche all’attuazione delle procedure di liquidazione dei contributi ex L.448/98, non possiamo non rilevare l’ennesimo ritardo nella liquidazione delle somme spettanti alle tv locali per l’anno 2010".
L’Autorità garante della concorrenza e del mercato, nella riunione del 5 ottobre 2011, ha deciso di avviare un’istruttoria per verificare se l’acquisizione di Digital Media Technologies (DMT) da parte di Elettronica Industriale (detenuta da RTI, gruppo Mediaset) possa determinare la costituzione o il rafforzamento di una posizione dominante nel mercato delle infrastrutture per la radiodiffusione televisiva, con potenziali effetti escludenti nei mercati a valle.
Il digitale terrestre arriva in Liguria. Da oggi comincia lo ‘switch-off’, il passaggio dalle trasmissioni televisive analogiche a quelle digitali.
 

SportRadioEnergi 0 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 626 del 12/10/2011
bann superstreaming 3 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 626 del 12/10/2011
Radio Mondo ok - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 626 del 12/10/2011
Prima di tutto lo fa, dice, per stare al passo con i tempi. In secondo luogo perché non le piacciono le etichette, non le piace che “una che lavora a Raitre, e quindi è di sinistra, ogni cosa che dice contro il governo va bene a prescindere”.
  newsletter bottomright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 626 del 12/10/2011
La comunicazione per i soggetti imprenditoriali come i professionisti, i commercianti, gli artigiani e i lavoratori a progetto è un fattore determinante per poter emergere e per trasmettere efficacemente la qualità e la tipologia dei servizi offerti.
Per un’applicazione web ci vogliono molti specialisti, ma per garantire che funzioni per tutto il ciclo di vita è indispensabile il personale delle "web operations", che ha la competenza necessaria per gestire svariate situazioni prevedibili e non, per esempio quando una startup vive un picco di traffico inatteso o quando una nuova funzione blocca un’applicazione peraltro matura.
I legali del presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo, hanno avviato la procedura per l’atto di citazione in giudizio civile contro il direttore del Tg1 Augusto Minzolini.
Non si arresta la crescita dello sfruttamento sessuale dei bambini su internet. I siti pedopornografici registrano un balzo in avanti del 47% nei primi nove mesi del 2011, con pedofili che, sul web, si mostrano sempre più evoluti.
www.Altratv.tv, primo osservatorio e network delle micro web tv italiane, monitora attualmente 533 micro web tv (436 nel 2010), create da cittadini, associazioni, network di giornalisti digitali, e 815 micromedia iperlocali.
Che un sito funzioni o meno dipende da un numero elevato di variabili, che tutte assieme costituiscono la qualità di un progetto web.
On line il nuovo bollettino della Autorità garante per la concorrenza ed il mercato
Su Sky Tg24 Eventi, su un network di reti private ed su internet: il 3 novembre «Comizi d’amore», il nuovo programma ideato e condotto da Michele Santoro, gioca su più piattaforme con l’obiettivo di avere un milione e mezzo di persone per dimostrare che si può fare opinione e buona televisione anche al di fuori delle grandi reti televisive.
La crisi infinita dell’emittente di Firenze Canale 10, dal febbraio 2011 in gestione alla Iassu Limited di Gennaro Ruggiero, sembrerebbe essersi conclusa.
"Il Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti ricorda con commozione il collega Andrea Pesciarelli, attentissimo cronista politico, giornalista dotato di una rara umanita’".
Entro il prossimo 31 ottobre le emittenti televisive locali aventi sede operativa principale in Umbria potranno presentare domanda per accedere ai benefici previsti dal bando regionale per il sostegno all’innovazione del sistema televisivo locale per la transizione alla tecnologia digitale terrestre (c.d. TIC Audiovisivo 2011).
Proseguendo la ricerca di informazioni su poco conosciute emittenti libere, questa settimana l’attenzione della nostra rubrica si posa sulla storia di due televisioni emiliane.
Fissare un’aliquota di tassazione sulla pubblicità televisiva da destinare alle aziende editrici di quotidiani purché la impieghino per lo sviluppo dell’occupazione giornalistica.
Dal 10 ottobre al 4 novembre la Liguria passerà definitivamente al digitale terrestre e cesseranno le trasmissioni televisive in analogico.
Le recensioni dei prodotti di Amazon, il punteggio di feedback di eBay, il sistema di karma di Slashdot e le classifiche di Xbox Live sono esempi di sistemi di reputazione di successo che consentono ai siti web di gestire e di presentare con più efficacia i contributi degli utenti.
L’Agenzia dell’Entrate ha fornito chiarimenti sul regime della trasparenza e sulla non utilizzabilità del credito, da parte delle società, corrispondente alle ritenute subite per compensare i propri oneri tributari e contributivi.
Sono disponibili i modelli relativi alla nota di iscrizione a ruolo nel processo tributario – uno per le Commissioni tributarie provinciali, l’altro per le Commissioni tributarie regionali – che dovranno essere compilati dai ricorrenti che si costituiscono in giudizio a decorrere dal 17 settembre 2011.
Il contribuente che intende chiedere a rimborso, o utilizzare in compensazione, il credito Iva maturato nel trimestre può utilizzare il modello IVA TR già in uso anche per indicare le operazioni che scontano l’aliquota Iva del 21 per cento.
Per l’annualità 2011, sono stati destinati 80 mila euro per l’erogazione di contributi a favore delle emittenti radiofoniche private e locali per la trasmissione di notiziari in lingua sarda, secondo criteri di valutazione ben precisi.
“Abbiamo constatato, con soddisfazione, che tutte le 14 tv locali associate Aeranti-Corallo, operanti in Liguria, potranno svolgere, a pieno titolo, l’attività di operatore di rete per la tv digitale terrestre in ambito locale, con l’assegnazione delle relative frequenze di trasmissione".
Telecom Italia non ha bisogno di un aumento di capitale per sostenere l’acquisizione e gli investimenti nelle frequenze 4G.
La TV tradizionale non sembra essere così in crisi, secondo l’annuale rapporto “State of the Media Democracy” prodotto dalla società di consulenza statunitense Deloitte.
Lunedì 3 ottobre 2011 esordio Auditel positivo per la rete bambini "Cartoonito": nelle 24 ore sfiora lo 0.4% di share (0.39%) e nel suo target di riferimento ragazzi 4-14anni conquista il 3.13% di share.
All’indomani dell’autocensura di Wikipedia contro il disegno di legge sulle intercettazioni, tra i blogger italiani e sui social network c’è allarme.
L’annuncio di un nuovo appuntamento per il 12 ottobre, in concomitanza con il voto parlamentare sul ddl intercettazioni, sempre alle 17 al Pantheon, per continuare la protesta, ha concluso gli interventi di eri al presidio organizzato in piazza a Roma contro il provvedimento.
A conclusione della gara sulle frequenze Lte sara’ indispensabile procedere a un aumento del capitale di Telecom I. dell’ordine di 5 mld.
"A noi non hanno regalato niente, in passato abbiamo comprato le frequenze, e investito un miliardo, con l’obbligo Antitrust di dare il 40% agli altri. Anche con il beauty contest dovremo restituire un multiplex che abbiamo comprato, a dimostrazione che non ci hanno regalato mai niente".
Con l’arrivo del digitale terrestre integrale, si prospettano tempi duri per le tv toscane. Abbiamo già scritto sulla situazione di Tele Tirreno, emittente facente capo al gruppo di Piero Barbagli boss dell’etere e proprietario di una trentina di reti e di una miriade di frequenze.
“Dopo Sky e TiMedia anche la Rai si accorge che la gara per l’assegnazione delle frequenze favorisce i privati e più precisamente Mediaset".
Una grande collaborazione che ”permettera’ sicuramente di raggiungere un risultato soddisfacente nei delicati passaggi della transizione”.
Attenzione alle possibili truffe che comportera’ il passaggio al digitale terrestre, che in Umbria e’ previsto il 17 novembre nella zona del Lago Trasimeno e il 22 nel resto della regione.
printfriendly pdf button - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 626 del 12/10/2011