NEWSLINET.IT: Newsletter n. 633 del 30/11/2011

newsletter newsline logo - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 633 del 30/11/2011 newsletter title - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 633 del 30/11/2011 newsletter topright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 633 del 30/11/2011
Unico sindacato, a quanto ci risulta, ad aver preso posizione contro il dramma delle tv comunitarie penalizzate dai criteri di determinazione delle graduatorie per l’assegnazione dei pochi canali disponibili sul DTT dopo la fagocitazione dei superplayer tv (alla questione è dedicato il nostro editoriale), il CONNA rincara la dose.
dc banner ita nl 756x56 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 633 del 30/11/2011
ottofm - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 633 del 30/11/2011
banner elite - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 633 del 30/11/2011
SIT - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 633 del 30/11/2011
 
Ai direttori delle testate on-line – per i quali la Cassazione ha già stabilito che non si possono applicare le norme sulla stampa – non si può nemmeno addebitare la responsabilità di non aver rimosso dal sito un commento inviato da un lettore e ritenuto diffamatorio.
 
«È il punto più basso nella storia del tg1. Ed è un delitto annunciato. Nell’edizione delle 20 di ieri il tg1 ha segnato il nuovo record negativo del 16,07% contro il 20,39% del Tg5".
Il percorso della radio digitale terrestre in Europa è cominciato da diversi anni, e da almeno altrettanto si discute dell’opportunità o meno di prevedere una data per lo switch-off, analogamente a quanto compiuto per la TV.
E’ il momento della verifica per la nuova indagine sull’ascolto radiofonico che si propone di sostituire Audiradio dopo il default della omonima società che la curava e che ha lasciato da oltre un anno il comparto nell’empasse, con gravissime ricadute sulla raccolta pubblicitaria.
 

SIT1 0 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 633 del 30/11/2011
bann superstreaming 3 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 633 del 30/11/2011
Radio Mondo ok - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 633 del 30/11/2011
L’integrazione delle redazioni di Rainews con Televideo, la riduzione delle sedi estere, la cessione di immobili non operativi. Sono alcune delle misure approvate all’unanimità dal consiglio di amministrazione della Rai, che dovrebbero consentire risparmi a regime per 85 milioni di euro in grado di mettere un freno al passivo previsto per il prossimo anno.
  newsletter bottomright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 633 del 30/11/2011
Dalle 8.15 di lunedì 28 novembre Tele Toscana Nord di Carrara è visibile in provincia di Massa Carrara sul logical channel number 214 del mux di Arezzo Tv.
”Fiorello continua a stupire e comincia a diventare difficile trovare parole non banali per esprimere tutta la gratitudine dell’Azienda Rai per il fuoriclasse della televisione italiana.”
E’ opportuno che le Camere di commercio si astengano dal sanzionare le società che omettono di comunicare il proprio indirizzo di PEC entro il 29 novembre, potendo considerare, come corretto, anche l’adempimento effettuato entro l’inizio del nuovo anno.
Partiti sull’orlo di una crisi di nervi, fogli di partito sull’orlo di una crisi di bilancio. Mentre la Lega naviga solitaria nelle acque dell’opposizione parlamentare, infatti, è in preda a spaccature interne – la fronda Maroni – e di coalizione – addio politico al Pdl -, il suo giornale si barcamena tra conti sempre più in rosso e redazione sul piede di guerra.
«Ancora una volta si strumentalizza un dato indiscutibilmente negativo per attaccare la linea politica del TG1 e ciò indipendentemente dalle cause che hanno prodotto questa caduta di share».
Teletirreno di Teleradio Center è scomparsa ma, come avevamo ipotizzato nei giorni scorsi, non è scomparso il marchio perchè da venerdì 26 è stata accesa Tirreno Channel che trasmette nel mux di Arezzo Tv al numero LCN 88.
"L’assoluto quadro di incertezza tecnica, il mancato coordinamento con l’Abruzzo per lo switch-off, la mancanza di frequenze ‘coordinate’ con i Paesi balcanici che costringeranno le tv locali a diminuire la potenza di trasmissione su valori dalle 100 alle 1000 volte inferiori rispetto alle omologhe emittenti nazionali per non disturbare le legittime trasmissioni dai Paesi vicini, provocheranno il drastico ridimensionamento delle tv marchigiane con conseguenze davvero pesanti sull’occupazione e sul pluralismo dell’informazione".
”Non e’ stato finora dimostrato alcun rapporto di causalita’ tra l’esposizione a radio frequenze e le patologie tumorali. Tuttavia le conoscenze scientifiche oggi non consentono di escludere l’esistenza di causalita’ quando si fa un uso molto intenso del telefono cellulare”.
Dal 5 al 21 dicembre tutti i programmi delle emittenti nazionali e locali saranno trasmessi solo in tecnologia digitale e il loro segnale potrà essere ricevuto esclusivamente attraverso un decoder o un televisore con sintonizzatore digitale integrato.
On line il nuovo bollettino della Autorità garante per la concorrenza ed il mercato
Il TgNorba24 è stato protagonista la scorsa notte a Venezia della serata finale degli ‘Hot Bird Tv Awards’, il concorso organizzato da Eutelsat e riservato alle migliori tv satellitari europee e mediorientali.
Domani avranno inizio le trasmissioni sul digitale terrestre LCN 51 del canale all news di Mediaset Tgcom24, che andrà ad competere con altri palinsesti informativi, come repubblica.it, il sito di informazione della testata nazionale in onda dallo scorso 24 novembre sul canale 50 di Repubblica TV.
Nella continua ricostruzione delle vicende elle prime radio libere degli anni ’70, puntiamo l’obiettivo questa settimana sulla vicentina Radio Gambellara, sorta nell’omonima località in provincia di Vicenza nel maggio 1976 (la programmazione ufficiale è datata settembre 1976) nella taverna del fondatore in via Calderina 11.
L’Agenzia delle Entrate ha precisato che la stabile organizzazione italiana di una società non residente può recuperare, tramite la detrazione, il credito Iva relativo alle operazioni in precedenza effettuate con la partita IVA di identificazione diretta senza ricorrere, quindi, alla procedura di rimborso.
E’ definibile la lite in cui si contesta un atto impositivo, anche se instaurata tramite l’impugnazione di un’iscrizione ipotecaria, così come quella per la decadenza dalle agevolazioni della piccola proprietà contadina.
Sono stati forniti chiarimenti sul decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che prevede la riduzione di 17 punti percentuali dell’acconto Irpef dovuto per il periodo d’imposta 2011.
E’ in corso di pubblicazione il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che prevede, fra l’altro, il differimento del versamento di 17 punti percentuali dell’acconto Irpef dovuto per il periodo d’imposta 2011.
Francesco Bosi (Udc) ha presentato un’interrogazione il Governo ”per sapere come mai con il passaggio delle televisioni al digitale terrestre in ampie zone della Toscana, in modo particolare nelle aree montane, ma anche in alcune zone della citta’ di Firenze come il quartiere d’Oltrarno, il segnale della prima, seconda e terza rete della Rai, presenta un’immagine che si sgrana ogni 3-4 minuti”.
Il Ministero dello Sviluppo Economico, attraverso il Dipartimento per le Comunicazioni, ha siglato un accordo con la Regione Sicilia per lo sviluppo del piano Nazionale della Banda Larga.
Un incontro urgente ”per rappresentare l’allarme che si leva dal sistema delle televisioni locali, presidio irrinunciabile di democrazia e pluralismo”.
Oltre 4mila persone hanno sottoscritto un esposto presentato ieri in procura a Roma in relazione alla vicenda dell’inquinamento elettromagnetico che sarebbe causato dall’impianto di radiotrasmissione di Radio Vaticana di Santa Maria Galeria, nella zona Nord di Roma.
Per effetto della sospensiva pronunciata dai Giudici amministrativi pugliesi a margine del ricorso presentato da un’aspirante avvocato, i cui elaborati scritti venivano illegittimamente ritenuti insufficienti dalla commissione esaminatrice, per la candidata si è aperta la possibilità di sostenere la prova orale.
"Si è svolto a Roma presso l’Ordine nazionale dei giornalisti un convegno organizzato da Telejato, una emittente della Sicilia che opera in un ambiente ad alta densità mafiosa".
Class Action contro i disservizi della Rai a Civitavecchia. A promuovere l’iniziativa è stato il “Polo per l’Alternativa”, dopo il black out di tutti i canali della televisione pubblica avvenuto ieri in concomitanza con l’avvio del digitale terrestre in Toscana.
"La grave sottovalutazione del pericolo fisico che è insito in una operazione globale quale lo swich off totale "all’Italiana" produce i suoi gravi e devastanti effetti sino al punto di mettere in gioco la vita di lavoratori e cittadini".
James Murdoch ha rassegnato le dimissioni dai consigli di amministrazione di diversi quotidiani britannici, fra cui The Sun e The Times, ma resta presidente di News International, la divisione inglese dell’impero del padre Rupert.
Il tribunale del riesame ha rigettato il ricorso contro il sequestro preventivo da 10 milioni di euro scattato il 25 ottobre nell’ambito dell’inchiesta fiorentina sui finanziamenti pubblici al Giornale della Toscana, filone di quella sui Grandi Eventi.
Stefano Sala, amministratore delegato di Groupm, la Holding delle attività media di WPP, ha dichiarato a Radio 24: "Prevediamo una chiusura dell’anno come dato complessivo sugli investimenti pubblicitari a meno 4 %".
printfriendly pdf button - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 633 del 30/11/2011