NEWSLINET.IT: Newsletter n. 643 del 08/02/2012

newsletter newsline logo - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 643 del 08/02/2012 newsletter title - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 643 del 08/02/2012 newsletter topright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 643 del 08/02/2012
Nella riunione delle Task Force delle aree tecniche di prossima digitalizzazione svoltasi il 31 gennaio presso il Ministero dello Sviluppo Economico è emersa l’ipotesi che l’Italia sostenga nell’ambito dei lavori della World Radio Communication Conference 2012 (WRC-12) in corso a Ginevra, l’attribuzione della banda 700 MHZ (canale 50-60 UHF) per servizi di larga banda in luogo della attuale attribuzione per la radiodiffusione televisiva digitale terrestre.
sit blue logo 756x56 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 643 del 08/02/2012
banner tecnomedia 247x56  1 3 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 643 del 08/02/2012
banner elite 3 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 643 del 08/02/2012
SIT 3 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 643 del 08/02/2012
 
L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha presentato ricorso al Consiglio di Stato avverso la sentenza n.873 del 26 gennaio 2012 del TAR del Lazio con la quale viene annullata la delibera 366/10/2010 che regolamenta la numerazione automatica dei canali (LCN).
 
La Federazione Radio Televisioni (FRT) ha promosso due proposte presentate dai Senatori Alessio Butti (Pdl) e Vincenzo Vita (Pd) riguardanti il settore dell’emittenza televisiva locale. Il primo è relativo all’ammontare dell’indennizzo che lo Stato dovrà corrispondere alle emittenti locali per la riconsegna delle frequenze della banda 800 MHz.
Dopo lo stop al beauty contest, le frequenze in attesa di assegnazione, pur essendo state dichiarate dal ministero dello Sviluppo economico “indisponibili”, sono ‘occupate’ da emittenti locali e dalla Rai, fatta eccezione per il canale 58, che in via sperimentale era stato assegnato a Mediaset.

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 24 gennaio 2012 il Decreto-legge 24 gennaio 2012, n. 1 che contiene disposizioni urgenti per la concorrenza, lo sviluppo delle infrastrutture e la competitività.

 

SIT1 0 1 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 643 del 08/02/2012
bann superstreaming 3 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 643 del 08/02/2012
Radio Mondo ok - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 643 del 08/02/2012
“Una petizione popolare per il canone televisivo federale, questa è la soluzione per mantenere in piedi il pluralismo dell’informazione”.
  newsletter bottomright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 643 del 08/02/2012
Tra le prime esperienze di radiodiffusione privata italiana, una dura ininterrottamente da 66 anni. Era infatti il 1946 quando, a Viareggio (Lucca), una città che in molti campi ha saputo percorrere i tempi (si veda il nostro precedente Dirette audio via telefono nei primi anni ’60 ), il giovane Brunello Romani (nato nel 1928 e scomparso nel 2005) appassionato pioniere delle comunicazioni con una notevole capacità oratoria, cominciava a fare pubblicità fonica armato di un altoparlante montato su un furgone.
Nel mondo in perenne evoluzione delle news online, continua la ricerca del modello vincente per ottenere l’attenzione della rete. Twitter, il social network dei 140 caratteri, ha ormai compreso di essere in diretta concorrenza con le agenzie di stampa internazionali, oltre che di rappresentare uno strumento di lavoro imprescindibile per una moltitudine di giornalisti.
 Il Ministero dello Sviluppo Economico – in applicazione del Decreto legislativo 25 marzo 2010, n. 59, che recepisce la “direttiva servizi” – ha redatto un database contenente l’elenco dei marchi di qualità dei servizi oggi esistenti in Italia, classificati secondo vari criteri sui servizi di riferimento.
E’ stato pubblicato il Regolamento di esecuzione n. 79/2012 della Commissione del 31 gennaio 2012 che stabilisce le modalità d’applicazione di talune disposizioni del regolamento n. 904/2010 del Consiglio relativo alla cooperazione amministrativa e alla lotta contro la frode in materia d’imposta sul valore aggiunto.
Una lettera aperta è stata consegnata al Ministro dello Sviluppo Economico Corrado Passera dal Coordinamento Associazioni Radio Tv- CARTv, che riassume i punti critici che settore radio televisivo locale sta vivendo ed invita ad una drastica inversione di rotta.
"Ora Lorenza Lei se ne deve andare e con lei, il prima possibile, un consiglio di amministrazione che, nonostante gli sforzi del Presidente, si è dimostrato incapace di assumersi la responsabilità di condurre la Rai oltre la crisi propria e del paese, utilizzando il diverso clima creato dal governo Monti, e che invece si e’ annodato intorno a vecchie logiche di maggioranza e di spartizioni di posti senza alcuna considerazione professionale".
printfriendly pdf button - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 643 del 08/02/2012