NEWSLINET.IT: Newsletter n. 829 del 02/12/2015

newsletter newsline logo1 4 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 829 del 02/12/2015 newsletter title11 4 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 829 del 02/12/2015 newsletter topright3 4 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 829 del 02/12/2015
Vic Johnson diceva che, nella vita, non ci sono errori, ma solo lezioni. Lezioni che le radio locali (o almeno una parte di esse) sembrano disattendere, apprestandosi a scrivere un pericolosissimo capitolo della loro esistenza. Forse l’ultimo, se le cose andranno come sono andate per la televisione.
elite banner 9b 2 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 829 del 02/12/2015
annunci radiotelevisivi newsletter - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 829 del 02/12/2015
xchange banner nl7 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 829 del 02/12/2015
banner Elite4 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 829 del 02/12/2015
 
Si è chiusa venerdì scorso, a Ginevra, la Conferenza mondiale delle radiocomunicazioni (WRC-15), organizzata dall’ITU (settore dell’Unione internazionale delle telecomunicazioni): dopo quattro intense settimane di lavoro, broadcaster, regolatori, produttori, organizzazioni e associazioni di settore si sono confrontati con l’obiettivo di aggiornare il quadro normativo, armonizzando gli interessi in gioco.
 
L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, a conclusione del procedimento avviato con delibera 85/15/CONS, ha determinato con la delibera 622/15/CONS le modalità per la cessione della capacità trasmissiva ai sensi dell’art.6, comma 9-bis del D.L. n.145/2013 e definito le condizioni economiche per la cessione della capacità trasmissiva di cui all’art.6, c.9-quater, introdotto dall’art.1 c. 147 della legge di conversione 190/2014.
Il mercato degli investimenti pubblicitari nei primi 9 mesi del 2015 cresce dell’1%, considerando anche la porzione web (principalmente search e social) stimata da Nielsen.
Riprende il carrozzone Auditel e riprende, conseguentemente, la regolare pubblicazione dei dati di ascolti di tv. Il mese di ottobre registra per Rai Uno (che permane nella numerazione Sky) la perdita di due punti percentuali di share rispetto al periodo omologo dell’anno precedente: il canale si ferma a quota 18,26%.

banner SIT b9 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 829 del 02/12/2015
banner Elite4 0 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 829 del 02/12/2015
banner Radio Mondo9 1 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 829 del 02/12/2015
A seguito della cessione di Mtv, Viacom punta in Italia su canali per ragazzi e bambini e sugli eventi. Inoltre, in arrivo le app per tv mobile e un nuovo canale in chiaro.
  newsletter bottomright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 829 del 02/12/2015
Non sembrano aver fine i tagli in casa Bbc, società concessionaria in esclusiva del servizio pubblico radiotelevisivo nel Regno Unito, nonché il più grande editore radiotelevisivo inglese con sede a Londra: da febbraio 2016, infatti, Bbc3, il canale dedicato ai giovani, abbandonerà la tv lineare per diventare un canale unicamente on line.
Da presentare entro domani le domande finalizzate all’accesso agli indennizzi per il rilascio delle frequenze interferenti, mentre continua l’attesa per i bandi sull’assegnazione della capacità trasmissiva.
Dallo scorso 18 giugno, data che coincide con la chiusura del programma “Servizio Pubblico” (uno dei talk show politici più seguiti degli ultimi anni), e che decretò la fine dei rapporti tra Michele Santoro (foto) e La7, è trascorso ormai molto tempo.
6MiaTV, canale televisivo di Giorgio Mendella (ex Rete Mia), partito ufficialmente in Italia il 31 ottobre scorso e ad oggi visibile in Lombardia (Lcn 213), Lazio (Lcn 624), Piemonte (Lcn 172), Liguria (Lcn 273), Valle D’Aosta (Lcn 216), Toscana (Lcn 618) dal 1° dicembre coprirà anche l’ Emilia Romagna (Lcn 663) e la Sicilia (Lcn 636) poi, dal 10 dicembre, la Calabria (Lcn 624).
Arriva in Italia il gruppo Aol attraverso Microsoft, creando prospettive di concorrenza in crescita per il 2016 con una strategia che integra tv e mobile e prospetta posizionamento simile a nuovi investimenti di Italiaonline.
“Abbiamo acquistato La7 ad aprile del 2013. Da allora a oggi il mercato tv italiano è calato circa del 10%. È calato molto nel 2013, in parità sostanziale lo scorso anno e con un -1,6% nei 9 mesi del 2015.
(segue da precedente articolo) Gli articoli della legge sul diritto di autore, contenuti nella Sezione seconda del Capo terzo del Titolo terzo, come già fatto notare, trattano delle difese e sanzioni penali specifiche per questa legge.
Dopo quattro anni Sky ha interrotto la partnership commerciale con Websystem 24, concessionaria del gruppo Il Sole-24 Ore. I motivi del preannunciato divorzio non sono noti, ma sono in molti a intravedere, in questa decisione, la volontà di un proficuo rinnovamento che consenta al gruppo Murdoch di potenziare la raccolta pubblicitaria sul web, dove Sky già continua a raccogliere audience e su cui punta moltissimo per sviluppare l’offerta commerciale e allargare sempre più le fila degli abbonati.
A partire da novembre 2015, l’editore televisivo del Gruppo Cairo Communication ha scelto la divisione digital di System 24, concessionaria di pubblicità del Gruppo 24 Ore, per la raccolta pubblicitaria in esclusiva dei siti La7.it, Tgla7.it, La7d.it e delle app Tgla7 e Crozza nel Paese delle Meraviglie.
printfriendly pdf button - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 829 del 02/12/2015