No alla RTSI in Italia: scrivono i lettori

L’articolo pubblicato qualche ora fa sta stimolando un interessante dibattito sulla questione della ripetizione dei programmi della Tv Svizzera in Italia


Il duro articolo pubblicato qualche ora fa su queste pagine a riguardo dell’iniziativa (discutibile) della RTSI di vietare la ripetizione dei propri programmi nei mux DVB-T delle emittenti locali, sta generando un interessante confronto.
Sono già diverse le e-mail ricevute in redazione, che stiamo raccogliendo per un successivo approfondimento.
Nel frattempo, pubblichiamo due contrapposti punti di vista che ben rappresentano le diverse sfaccettature della questione.

***************

Buonasera,

a proposito dell’articolo sulla RTSI vi segnalo che l’Ente Radiotelevisivo Svizzero accetterebbe volentieri una ritrasmissione totale dei suoi programmi ma semplicemente non puo’ farlo perchè non detiene i diritti internazionali sulle principali proposte (le piu’ allettanti: champions league e film in prima tv). Per lo stesso motivo deve criptare il segnale anche via sat. Questo impone conseguentemente una diffida nei confronti di chi (piu’ o meno arbitrariamente) vorrebbe diffondere il segnale svizzero anche sul nostro territorio.

E’ solo un rispetto delle regole che tanto è caro ai nostri vicini di casa (e spesso purtroppo disatteso da noi).

Cordiali saluti

A.C.

***************

Gentili signori,
cosa vi aspettavate dagli svizzeri? A mio parere, sarebbe meglio farci i fatti nostri e lasciare la svizzera dov’è, ad aspettare che sia la svizzera a chiederci di collaborare. Ho seguito quest’estate le vicende dal sito daxmedia e a quel tempo ho criticato daxmedia di troppa campagna filo elvetica. Tanto il risultato era scontato, il 24 luglio hanno spento. Ma, allora, perchè perseguire ancora la strada della collaborazione? Facciamoci i fatti nostri. Utilizziamo le risorse in etere per i problemi di casa nostra. Cordiali saluti.

gc

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - No alla RTSI in Italia: scrivono i lettori

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL