Pubblicità: da oggi 7 Gold ci pensa da sola

Conferenza stampa di presentazione di 7 Gold Pubblicità oggi a Milano


7 Gold, o Italia7 Gold, come da poco più di un anno ha preso a chiamarsi, è la più grande syndication televisiva italiana. Nasce nel 2000 sulle basi delle emittenti regionali o interregionali Telecity, Telepadova e Sestarete; i loro editori, rispettivamente, Giorgio Tacchino, Giorgio Galante e Luigi Ferretti decidono di unire le proprie forze per creare un network (nella vera accezione del termine) che riesca a ritagliarsi uno spazio importante nel panorama televisivo del Nord Italia. E così è, infatti, dal momento che Italia 7 (nome originario dell’emittente, convertito in 7 Gold e, successivamente, divenuto Italia 7 Gold, nonostante la seconda denominazione sia quella predominante e radicata tra gli operatori del settore e l’opinione pubblica), grazie al suo palinsesto generalista variegato e molto incentrato su sport (calcio, sarebbe più adeguato dire), fiction, cinema e cartoni animati, riesca ad attirare porzioni di pubblico sempre maggiori. Fino a far convincere gli editori della necessità di stringere accordi con altre stazioni locali, allargando così la syndication all’intera penisola. Dal 2006, inoltre, è presente nei dati rilevati dall’Auditel e, grazie certamente al proprio progressivo ampliamento territoriale, fa registrare incrementi record d’ascolti, nell’ordine del 20-30% in un anno, oltre che share quasi sempre superiori all’1% nel prime time e in seconda serata.
Il crescente riscontro di pubblico, in concomitanza con l’estensione, oramai completata, su scala nazionale del marchio 7 Gold, hanno convinto gli editori del network ad intraprendere una strada forse impervia ma, comunque, molto affascinante: quella dell’autonomia nella raccolta pubblicitaria. E’ nata, di fatti, 7 Gold Pubblicità, una nuova concessionaria pubblicitaria dedicata, che si occuperà della raccolta per tutte le emittenti associate al grande network. La nuova creatura, che si occuperà esclusivamente della raccolta a livello nazionale, prende vita grazie alla collaborazione tra il trio Tacchino, Galante e Ferretti e la Finplatinum di Enzo Campione (foto – boss di Radio e Reti, altra concessionaria pubblicitaria radiofonica e tv, oltre che di Publishare) e Fiorenza Mursia (a.d. dell’omonima casa editrice di famiglia). La quota azionaria della joint venture messa in atto tra questi editori è così ripartita: 30% per 7 Gold e 70% per Finplatinum. Enzo Campione, legato da un rapporto di amicizia, oltre che di collaborazione lavorativa con i tre editori di 7 Gold, assumerà la carica di a.d. della concessionaria, e stamattina si è detto entusiasta del progetto, oltre che consapevole del fascino della sfida, dal momento che la continua crescita della syndication in termini di audience lascia presagire orizzonti rosei sul piano economico. L’obiettivo dichiarato per il 2008 è il raggiungimento di 18 milioni di euro di introiti pubblicitari.
La presentazione di 7 Gold Pubblicità è stata fatta stamane a Milano, con una conferenza stampa tenutasi nel Palazzo Palacom in Via Melchiorre Gioia, alle 11.30, alla presenza dei tre editori di 7 Gold, di Enzo Campione e Fiorenza Mursia, seguiti da una folta schiera di giornalisti. (Giuseppe Colucci per NL)

printfriendly pdf button - Pubblicità: da oggi 7 Gold ci pensa da sola