Home Radio e TV Radio 4.0. Google sferra l’attacco ad Amazon: in gioco il mercato dei...

Radio 4.0. Google sferra l’attacco ad Amazon: in gioco il mercato dei ricevitori radio domestici del futuro, gli smart speaker

La Radio spettatore non indifferente nella guerra tra Amazon e Google per il controllo del mercato degli smart speaker, gli assistenti domestici che negli USA stanno sostituendo nelle case quel che rimane dei ricevitori FM/AM (il resto se lo sono preso la tv e gli smartphone).
Uno scenario di cui è bene che gli editori prendano visione (insieme a quello – ancora più rilevante – delle connected car), visto che lo sbarco degli smart speaker nel continente europeo è già iniziato e si pensa che registrerà un’impennata impressionante per il prossimo Natale.
Amazon è stata la prima a presidiare il segmento di mercato con Alexa/Echo, cui abbiamo dedicato attenzione in numerose occasioni su queste pagine, ma ora Google, con l’equivalente Home, sta cercando di recuperare il terreno perduto (dopo aver ostacolato l’accesso a YouTube dai dispositivi Echo, quale ritorsione per le ritenute penalizzazioni attuate da Amazon nella vendita sulla propria piattaforma di Home).amazon echo alexa - Radio 4.0. Google sferra l'attacco ad Amazon: in gioco il mercato dei ricevitori radio domestici del futuro, gli smart speakerLe radio sono spettatrici inerti ed inermi davanti a questa guerra, con l’unica preoccupazione di essere presenti negli aggregatori degli smart speaker dei due giganti.
Per avere un’idea della controffensiva lanciata da Google, basti accennare al fatto che la compagnia ha tappezzato le strade di Las Vegas con le parole “Ehi Google” durante il CES (Consumer Electronics Showed, la fiera dell’elettronica di consumo allestita dalla Consumer Technology Association) ed ha wrappato il treno monorotaia per attirare i partecipanti al consesso.
D’altra parte Amazon’s Echo sta vincendo la battaglia contro l’assistente virtuale di Google, complice il ritardo accumulato da quest’ultima: l’anno scorso, al CES, Alexa era già presente in centinaia di dispositivi di terze parti e la società afferma di aver ormai venduto “decine di milioni” di device.

Alla fine del 2017, Juniper Research ha riferito che i “dispositivi intelligenti come Amazon Echo, Google Home e Sonos One verranno installati nel 55% delle famiglie statunitensi entro il 2022“. Il rapporto afferma che oltre 70 milioni di famiglie USA avranno almeno uno speaker intelligente e il totale il numero di dispositivi installati sarà superiore a 175 milioni.
eMarketer ha recentemente fatto sapere che 35,6 milioni di consumatori statunitensi utilizzerebbero un dispositivo a comando vocale almeno una volta al mese nel 2017, il che rappresenta una crescita del 128,9% rispetto allo scorso anno. (E.G. per NL)