Radio, morto Alfredo Provenzali, il radiocronista gentiluomo che emozionava gli ascoltatori

Alfredo Provenzali, per 46 anni collaboratore della Rai ed inconfondibile voce di "Tutto il calcio minuto per minuto" è morto a 78 anni all’ospedale di Genova nella notte di ieri, giorno del suo compleanno.

Nato a Sampierdarena (Genova) il 13 luglio 1934 ma originario dell’isola d’Elba fu ingegnere marittimo. Conquistato dallo sport iniziò a collaborare alla rete di Stato nei primi anni ’70 e da subito si evidenziò raccontando la notizia partendo da un’attenta osservazione dei fatti. Fece il suo debutto occupandosi di nuoto (memorabile la sua radiocronaca nel 1973, quando il giornalista con grande sensibilità e partecipazione quasi accompagnò per mano il successo di Novella Calligaris ai campionati del mondo a Belgrado) e di ciclismo, per poi passare al calcio, dove emozionò gli ascoltatori prima da inviato dai campi poi coordinatore in studio. Fu vicepresidente vicario dell’Unione Nazionale Cronisti Italiani. Nel 2006 festeggiò i quarant’anni di attività come radiocronista. Poche settimane ricevette a Capri il prestigioso premio "Agnes". (R.R. per NL)
printfriendly pdf button - Radio, morto Alfredo Provenzali, il radiocronista gentiluomo che emozionava gli ascoltatori
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Radio, morto Alfredo Provenzali, il radiocronista gentiluomo che emozionava gli ascoltatori

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL