Radio. Puglia: perquisite sei emittenti private per violazione della LDA

Continuano in tutta Italia (e in particolare al Sud) le ispezioni della GdF presso le stazioni rtv per la verifica del rispetto dell’obbligo di pagamento dei diritti d’autore e dei diritti connessi


Nell’ambito dell’attività di contrasto del fenomeno della pirateria audio-visiva, sono state perquisite sei emittenti private pugliesi sprovviste di licenza Siae che trasmettevano illecitamente opere protette dal diritto d’autore”. Lo rende noto con un comunicato la Siae, informando che “Le operazioni sono state condotte dalla Guardia di Finanza della Compagnia di Foggia, della Compagnia di San Severo, della Tenenza di Margherita di Savoia e della Brigata di Rodi Garganico insieme a funzionari della Siae di Bari e a ispettori del Servizio Antipirateria della Direzione Generale di Roma”.Le sei emittenti individuate erano sprovviste della specifica licenza Siae necessaria per la radiodiffusione dei brani musicali ed “utilizzavano quasi esclusivamente supporti musicali illecitamente detenuti e riprodotti (generalmente brani in formato elettronico)”. “Considerevole la mole di materiale illegale o illecitamente utilizzato che è stato sequestrato durante le perquisizioni: circa 60.000 file musicali immagazzinati all’interno dei computer utilizzati quali regìe delle emittenti; circa 4.000 tra cd e dvd (contenenti oltre 40.000 opere tutelate dal diritto d’autore); circa 3.000 supporti in vinile; cinque computer; cinque hard disk” continua il comunicato della Società degli autori ed editori. I responsabili delle sei emittenti sono stati segnalati alla Procura della Repubblica di Foggia e di Lucera per violazione alle norme in materia di diritti d’autore. Le emittenti sono state messe comunque in condizioni di proseguire le trasmissioni, per assicurare il diritto di cronaca.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Radio. Puglia: perquisite sei emittenti private per violazione della LDA

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL